Code in autostrada: hanno ragione i furbetti che si immettono all’ultimo minuto

Il traffico in autostrada è davvero fastidioso come gli atteggiamenti di alcuni automobilisti che però potrebbero rivelarsi utili

Spesso non è semplice viaggiare in autostrada in condizioni di traffico elevato, mantenendosi al posto giusto con la propria auto.

La maggior parte delle persone lo fa in modo educato, unendosi nella corsia il più presto possibile, formando una linea di auto che aspettano di uscire dall’autostrada o da una corsia chiusa. Ma c’è sempre il furbacchione che accelera sulla linea del traffico rallentato, confondendosi nella corsia e tagliando l’intera fila di autisti che aspettano pazientemente. Ovviamente ci sentiamo tutti offesi e anche un po’ arrabbiati quando vediamo questi comportamenti, nonostante uno studio di HowStuffWorks affermi che questo stile aggressivo è in realtà il modo più efficace per mantenere il traffico in movimento.

Il sistema dell’ultimo minuto viene soprannominato “zipper merge”, parla di quei conducenti che attendono di essere quasi alla biforcazione o di iniziare la corsia chiusa per unirsi. Invece di creare una lunga fila di automobili ferme nella corsia di destra, questo metodo fa muovere le vetture in entrambe le corsie e rende anche la strada più sicura.

Gli studi sul traffico dimostrano che la chiusura lampo è il modo più efficace per mantenere una strada in movimento. Invece di una corsia di traffico che sfreccia mentre l’altra corsia rallenta in maniera evidente, entrambe le corsie rallentano leggermente e, nel complesso, il rallentamento è quindi più equo; secondo il Dipartimento dei trasporti del Minnesota, si può ridurre la lunghezza del traffico fino al 40%.

Ma ogni autista dovrebbe adottare la zipper merge. È molto difficile convincere un’intera società di automobilisti a cambiare improvvisamente il proprio comportamento, anche se questo tipo di fusioni sono tecnicamente corrette, quando tutto il resto dell’autostrada funziona sotto una convinzione differente, quella che chi si fonde all’ultimo momento è solo un idiota. Il sistema funziona solo se tutti giocano secondo le stesse regole. Alcuni dipartimenti di trasporto hanno tentato di incoraggiare i conducenti ad adottare la pratica, mettendo segnali vicino a chiusure stradali che chiedono alla gente di fondersi nel traffico in quel punto.

L’unione in ritardo potrebbe anche andare contro la natura stessa del genere umano. Molte persone tendono, secondo uno studio psicologico del 2014, a cercare di togliersi un compito il più presto possibile anche quando ciò va contro i migliori interessi. I ricercatori hanno scoperto che quando veniva chiesto, ad esempio, di completare il compito fondamentale di trasportare secchi da un’estremità all’altra di un vicolo, le persone erano disposte a fare più lavoro prima, invece di ritardare il completamento dell’attività. Detto ciò, non dovrebbe sorprenderci che questo tipo di comportamento stradale dell’ultimo minuto sia poco adottato, almeno negli Stati Uniti, ma almeno ora puoi sentirti giustificato se volessi praticarlo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Code in autostrada: hanno ragione i furbetti che si immettono all’ul...