Semafori rossi, con Audi puoi evitarli

Non solo guidare nel traffico, ma anche attendere minuti infiniti al semaforo rosso può essere frustrante

Audi ha studiato una nuova tecnologia per evitare gli attimi persi ad aspettare il semaforo rosso che torni verde per ripartire.

Minuti infiniti d’attesa che, per chi viaggia ogni giorno in auto e deve recarsi a differenti appuntamenti di lavoro o semplicemente entrare in azienda in orario, possono essere molto fastidiosi, quanto le code nel traffico cittadino. In futuro sappiamo che, oltre alle nuove strade tecnologiche, ci saranno i semafori smart, in grado di dialogare con le auto e risolvere questo problema. Nel frattempo però oggi si cercano delle soluzioni alternative. Questo è il motivo per cui Audi ha realizzato una nuova tecnologia, già inserita a bordo di tutti gli ultimi modelli lanciati sul mercato, in grado di fornire ai conducenti le informazioni sulla presenza eventuali di semafori rossi lungo il percorso sul quale si sta viaggiando.

Il nuovo sistema di Audi permette di avvisare della situazione degli incroci prossimi in tempo reale, indicando quale velocità mantenere per evitare di trovare il rosso e anche dando una sorta di countdown allo scattare della luce verde. In questo modo si riesce ad anticipare la super innovativa tecnologia di comunicazione vehicle to infrastructure, che vedremo nei prossimi anni grazie alle smart cities e alle smart car. Il più grande vantaggio è ovviamente quello di sprecare meno tempo restando fermi al semaforo rosso in attesa di partire non appena diventi verde, innervosendosi. Infatti, come dichiarato anche dagli psicologi, le continue soste e attese sono frustranti e molto stressanti per i conducenti che si trovano al volante.

La nuova tecnologia anti semaforo rosso di Audi ha iniziato ad essere sperimentata dal 2016, e in questi anni è stata inserita dalla Casa dei Quattro Anelli sempre su più modelli di auto. Infatti tutta la gamma, tranne A3 e TT monta il dispositivo in America, con infrastrutture che lo sostengono in 13 città metropolitane. In Europa invece dobbiamo attendere ancora, ma la colpa non è di Audi. Il problema è che i semafori in realtà hanno vita lunga e costano anche parecchio, per questo motivo non sono molti gli amministratori locali che hanno intenzione di cambiarli, anzi. Nel prossimo futuro comunque non dovremo più attendere minuti infiniti lo scattare della luce verde, questo è poco ma sicuro. La tecnologia di Audi è solo un’anticipazione di ciò che vedremo disponibile per tutti noi nel giro di un decennio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Semafori rossi, con Audi puoi evitarli