S7 Le Mans, una supercar da 1 milione di dollari per soli 7 fortunati

Supercara, super potente e super esclusiva, con l’edizione Le Mans, la Saleen S7 torna a dettare legge

Nell’agosto del 2000 Saleen produsse quella che a lungo fu considerata la prima supercar americana a motore centrale, la Saleen S7. Alimentata da un motore Ford 351 Windsor modificato, questa supercar da 575 cavalli ha fissato lo standard per altre vetture come Falcon F7, Alessi AR-1 e SSC Ultimate Aero, tanto da dare bella mostra di sé in numerosi film di successo di Hollywood: è stata anche guidata da Dio-Morgan Freeman in “Una Settimana da Dio” di Tom Shadyac.

Prodotta dal 2000 al 2006, anno che ne sancì momentaneamente il tramonto visto che non vide la luce la sua evoluzione, una versione twin-turbo con due turbocompressori Garrett di ben 750 cavalli. Oggi Saleen S7 torna sul mercato con la versione speciale Le Mans Edition. Dopo un lungo silenzio, infatti, dapprima è stata presentata la S1 all’ultimo Salone di Los Angeles. Ora arriva anche questa edizione speciale della mitica S7 che sarà prodotta in serie limitatissima: soli 7 esemplari da 1 milione di dollari! Il tutto a celebrare i successi della versione da corsa, la S7R che ha vinto in tutte le principali piste del mondo, tra cui Daytona, Sebring, Nurburgring e la prestigiosa 24 Ore di Le Mans.

Steve Saleen, l’uomo simbolo dell’azienda e il progettista del primo prototipo S7, ha dichiarato: “Stiamo riportando l’unica vera supercar americana. Celebriamo la nostra eredità vincente e miglioriamo il DNA delle prestazioni a firma Saleen”.

Da sempre completamente costruita a mano, era proposta con il motore centrale V8 sia aspirato che turbo, con potenze cresciute dai 575 CV della variante aspirata ai 760 CV della versione turbo mai realizzata, fino 1.000 CV della versione LM. Con la Le Mans Edition raggiunge il mostruoso traguardo dei 1.300 CV sotto il cofano.

Esteticamente è connotata da una bellezza magnetica con la sua livrea bicolore argento-nero, particolari della carrozzeria in fibra di carbonio lasciata a vista, splitter anteriore e minigonne laterali più pronunciate, senza contare l’aerodinamica complessivamente rivista.

MOTORI S7 Le Mans, una supercar da 1 milione di dollari per soli 7 fortu...