Maserati sarà in Formula E nel 2019

La Casa del Tridente programma il debutto nel mondo dei motori elettrici dal prossimo anno.

Sergio Marchionne è sempre più interessato al mondo delle corse, soprattutto dopo il rientro in Formula 1 di Alfa Romeo.

Inoltre, nonostante lo scetticismo iniziale per i propulsori elettrici, soprattutto per quanto riguarda la Casa del Cavallino Rampante, oggi invece il suo sguardo è attento anche su quel settore, che sta spopolando in Italia dopo il GP di Formula E a Roma. A Balocco, la pista privata del gruppo FCA utilizzata per i test, c’è il prototipo di una monoposto già pronto per il futuro, che potrebbe farsi largo dal 2019. Il progetto, probabilmente, sarà messo a nome Maserati, perché FCA vuole riportare la Casa del Tridente nell’universo delle corse. E il Campionato Mondiale di Formula E potrebbe essere proprio l’occasione di lancio di questa vettura.

Il debutto potrebbe essere affiancato anche ad un’operazione commerciale, visto che si prevede l’inserimento nel mercato della prima auto elettrica marchiata Maserati. È vero anche che dal prossimo anno, come ben sappiamo, lo storico brand Porsche e il famoso marchio Mercedes porteranno il proprio veicolo sulle piste dell’elettrico; questa è un’ulteriore ragione che spinge tutte le Case automobilistiche ad avanzare nel settore dei motori elettrici.

Il 2019 sarà l’anno dell’edizione 2.0 dell’elettrico, il Campionato Mondiale di Formula E sta attirando sempre più le attenzioni del pubblico e dei costruttori di auto. Mezzi nuovi, originali e unici, dotati di batterie che consentono di girare per tutto il GP senza sosta.

La monoposto suddetta, che si trova oggi a Balocco, è dotata appunto di motore elettrico e batteria McLaren, unica fornitrice di generatori a ioni di litio per le prossime stagioni dell’ePrix. Il lavoro di sviluppo è stato affidato a Ferrari, è tutto pronto per partire con le fasi di collaudo, dopo di che la vettura sarà marchiata Maserati e sarà predisposta per correre in Formula E.

In ogni caso, non dimentichiamo la Formula 1. Ferrari continuerà comunque a correre con il motore a benzina. Marchionne assicura, inoltre, che ci vorrà del tempo prima che una Ferrari 100% elettrica possa essere venduta al pubblico; per questo afferma che non sarà sicuramente fattibile prima del 2022. Ad oggi, nel listino, ci sono solo due modelli con sistema ibrido: La Ferrari e la FXX K. Motore a benzina per queste due auto, affiancato da quello elettrico. Marchionne appoggia l’ibrido e quindi probabilmente spingerà molto per questa tipologia di produzione.

Porsche invece ha già eliminato i motori diesel e ha rilanciato sull’elettrico, programmando un investimento di 6 miliardi di euro fino al 2022 per lo sviluppo di questo settore dei motori. Per questo sbarcherà in Formula E già dal prossimo anno. Maserati e Ferrari sono pronte a fare la stessa scelta, prendendosi i giusti tempi per la massima riuscita.

MOTORI Maserati sarà in Formula E nel 2019