In regalo al Papa una BMWi3, simbolo dell’innovazione

La BMW i3 è stato il primo modello BMW di serie su larga scala alimentato esclusivamente elettricamente.

BMW Italia ha donato Papa Francesco una BMW i3. Questa auto è stata sviluppata come un nuovo concetto di veicolo rivoluzionario per la mobilità individuale nelle aree urbane. Con la BMW i3, BMW Group ha fornito un significativo impulso al cambiamento nel campo del trasporto urbano, che ha anche ispirato altre case automobilistiche a dedicare maggiore attenzione alla mobilità elettrica. Oggi, la BMW i3 non è solo l’auto premium più venduta nel suo segmento, ma anche un simbolo di fama mondiale della guida a zero emissioni locali in città e per il pendolarismo tra casa e lavoro.

BMW i3, primo modello BMW  esclusivamente elettrico

Quasi sette anni dopo il suo lancio sul mercato, il modello compatto ad alimentazione puramente elettrica e quindi a emissioni locali prive di emissioni è ancora molto richiesto. La BMW i3 è stato il primo modello BMW di serie su larga scala alimentato esclusivamente elettricamente e anche il primo veicolo dell’azienda con una cella passeggeri in plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP). Il modulo Life realizzato in CFRP fa parte di un’architettura del veicolo specifica per BMW i e progettato per la mobilità elettrica sin dall’inizio.

L’azienda che ho l’onore e il privilegio di presiedere – ha dichiarato Massimiliano Di Silvestre, Presidente e Amministratore Delegato di BMW Italia – ha deciso di donare al Santo Padre una BMW i3 perché testimonia il nostro approccio olistico e circolare alla sostenibilità. Si tratta infatti di una vettura completamente elettrica che è all’avanguardia in termini di impatto ambientale sia dal punto di vista dell’uso di energia pulita in fase di produzione che di utilizzo responsabile delle risorse, fino al recycling a fine ciclo di vita.”

BMW i3 motore dell’innovazione per la mobilità elettrica

Il successo della BMW i3 e l’esperienza acquisita nello sviluppo e nella produzione hanno notevolmente incrementato i progressi nel campo della mobilità elettrica e della costruzione leggera. In questo modo il marchio BMW i è diventato il laboratorio del futuro per l’intera azienda. La trazione della BMW i3s ora alimenta anche la MINI Cooper SE (consumo di carburante combinato: 0,0 l / 100 km; consumo di energia combinato: 16,8 – 14,8 kWh / 100 km; emissioni di CO2 combinate: 0 g / km) per fornire piacere di guidare puramente elettrico. Inoltre, il contenuto energetico lordo dell’unità di accumulo ad alta tensione è stato quasi raddoppiato dagli iniziali 22,6 a 42,2 kWh senza modificarne le dimensioni. L’autonomia della BMW i3 è quindi aumentata fino a 285-310 chilometri nel ciclo di prova WLTP.

Sulla base del know-how acquisito con la BMW i3, numerose innovazioni sono state ottenute anche nei settori della trazione, dell’elettronica di potenza e della tecnologia di ricarica. La quinta generazione della tecnologia BMW eDrive è ora pronta per la produzione in serie. Viene utilizzata, tra le altre cose, nella nuova ammiraglia tecnologica del BMW Group, la BMW iNEXT, che sarà prodotta nello stabilimento BMW Group di Dingolfing, con componenti dallo stabilimento BMW di Landshut, a partire dal 2021. Il materiale high-tech CFRP, ad esempio, contribuisce ora anche alla costruzione leggera intelligente nella BMW Serie 7.

auto bmwi3 papa francesco

Nuova concezione della mobilità premium

BMW i3 rappresenta una nuova concezione della mobilità premium, che è anche fortemente caratterizzata dalla sostenibilità al di là della trazione puramente elettrica. Il tetto è realizzato in CFRP riciclato nello stabilimento del BMW Group a Lipsia. La verniciatura del rivestimento esterno in plastica richiede il 75% di energia in meno e il 70% di acqua in meno rispetto ai processi convenzionali. Il 25 percento dei materiali utilizzati per le parti esterne in termoplastica è stato riciclato o prodotto da risorse rinnovabili.

Uso di materiali riciclati

Anche negli interni viene utilizzata un’elevata percentuale di materie prime rinnovabili e materiali riciclati. La produzione della BMW i3 nello stabilimento del BMW Group a Lipsia è al 100% CO2 neutrale. Le turbine eoliche nella struttura della fabbrica forniscono l’energia elettrica necessaria per la produzione.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI In regalo al Papa una BMWi3, simbolo dell’innovazione