Gasolio agricolo e gasolio normale: qual è la differenza?

Ci sono ancora tanti dubbi sulla differenza tra il gasolio agricolo e il gasolio normale: chiariamoli insieme.

Ecco un quesito su cui molti, curiosamente, si interrogano e informano. Per questo cerchiamo di chiarire nel miglior modo a noi concesso la questione. Anzitutto, introduciamo il tipo di combustibile associato al termine gasolio. Si tratta di una miscela liquida di idrocarburi, ricavata dal petrolio greggio attraverso la distillazione frazionata.

Mediante questo processo si ottengono due tipi di miscela, una utilizzata per gli impianti di riscaldamento e l’altra è il gasolio di autotrazione, il carburante che come ben sappiamo alimenta i motori diesel delle nostre automobili. Quindi, oltre che alimentare il motore delle vetture, il gasolio viene utilizzato anche negli impianti industriali di riscaldamento come combustibile o nelle caldaie a condensazione.

Il gasolio per autotrazione è una miscela adatta a funzionare anche a condizioni estreme, consente quindi una buona efficienza del motore in qualsiasi situazione. Quali caratteristiche deve avere? Deve essere limpido, senza alcun contaminante all’interno, efficiente a temperature molto basse e il contenuto di zolfo deve rientrare in certi limiti stabiliti.

Chiarito bene questo concetto, ritorniamo al quesito iniziale che molti di voi si pongono: la differenza tra il gasolio agricolo e quello standard. C’è molta confusione attorno a questo argomento, troppi dubbi e false convinzioni. Quella più diffusa è sicuramente che alimentare la propria automobile con il gasolio agricolo anzichè con quello normale provoca danni irreparabili alla vettura.

Vi stupiremo con una risposta che ha davvero del banale, ma non possiamo fare altrimenti. In realtà non esiste assolutamente nessuna differenza tra questi due tipi di carburante, il gasolio agricolo infatti viene realizzato con la stessa identica miscela di quello normale.

E allora perchè hanno due nomi e utilizzi differenti? In realtà una differenziazione va fatta. Al gasolio agricolo, alla fine del processo di produzione, viene aggiunto un colorante verde che ovviamente lo distingue dal gasolio classico. L’unico motivo per cui però viene fatta questa distinzione è legato agli utilizzi e a ragioni di tipo economico. Infatti i proprietari delle aziende agricole godono di un’agevolazione fiscale per cui il gasolio usato per i mezzi di lavorazione della terra ha un prezzo più basso rispetto a quello normale che inseriamo nelle automobili. Questo è l’unico motivo che rende indispensabile rendere i due tipi di gasolio facilmente riconoscibili, anche se in realtà la loro unica differenza sta appunto solo nel colore.

MOTORI Gasolio agricolo e gasolio normale: qual è la differenza?