Ford, il nuovo sistema che riconosce e avvisa dei pericoli

La nuova tecnologia per auto connesse lanciata dalla Casa dell’Ovale Blu

I pericoli in auto possono essere davvero tanti e mettere a repentaglio la nostra sicurezza e quella degli altri utenti della strada. Sapere in anticipo cosa ci attende infatti potrebbe essere molto utile, anzi in alcuni casi fondamentale per chi si trova al volante.

Per questo motivo Ford ha deciso di realizzare e integrare un nuovo sistema per auto connesse in grado di avvisare dei pericoli che si possono incontrare lungo il percorso e fare in modo che il conducente li possa evitare. Questa nuova tecnologia è diversa da tutte le altre che abbiamo già visto fino ad oggi, il punto saliente è il fatto che non serve alcuna app sul proprio smartphone, ma il sistema funziona grazie all’auto stessa che è connessa a Internet.

Come funziona il sistema nel dettaglio? Il Local Hazard Information è il sistema che funziona avvisando in tempo reale il conducente, informandolo di situazioni pericolose che si trovano sulla strada che percorre. Nel caso in cui la persona che si trova al volante trovi incidenti, carichi rovesciati o code dovute a qualsiasi altro disagio sul percorso, allora la tecnologia invia all’automobilista un immediato preavviso. Il sistema può segnalare anche imprevisti come acquazzoni, frane e grandinate.

Il nuovo sistema di Ford riesce a lanciare i segnali utilizzando i dati che provengono dalle altre auto sullo stesso percorso. La  tecnologia lavora in modo autonomo, non serve più alcuna interazione con il conducente come invece succedeva in passato. I pericoli vengono visualizzati tramite il display solo se l’incidente può avere un impatto sul traffico e quindi sul viaggio del conducente. Il nuovo sistema di allerta di pericoli ideato da Ford verrà introdotto di serie a bordo della nuova Ford Puma e verrà inserito su più dell’80% della gamma di passenger cars della Casa entro la fine del 2020.

Il Local Hazard Information non coinvolge solo chi viaggia su Ford, infatti gli stessi dati condivisi possono essere usati anche per avvisare i conducenti di altre auto. I sensori del nuovo sistema dell’Ovale Blu funzionano in modo molto intuitivo e semplice, monitorano le attività di bordo, come il controllo della trazione, la frenata di emergenza e i fari fendinebbia, per rilevare le condizioni stradali o meteo. Tutti questi dati vengono calcolati e così è possibile determinare la posizione e capire se si è verificato un incidente. L’auto poi invia le informazioni grazie alla connessione al cloud utilizzando il modem FordPass Connect. Ovviamente il sistema sarà più efficiente tante più saranno le auto connesse alla rete.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Ford, il nuovo sistema che riconosce e avvisa dei pericoli