Team 241, il giro del mondo su una Fiat Uno del 1990

Due amici con una missione, riportare a casa una Fiat Uno CS. Dove? In Brasile

Il Team 241 è impegnato in un’avventura che ha dell’incredibile: il giro del mondo a bordo di una Fiat Uno CS del 1990.

Le origini di tale impresa affondano le radici nel 2007, ovvero l’anno in cui è nato il Team 241, che si è subito cimentato nella Mongol Rally, ovvero una corsa spettacolare alla quale hanno preso parte esclusivamente utilitarie, da Londra a Ulan Bator.

In viaggi del genere è impossibile evitare danni e avversità varie. Il Team le ha sempre affrontate al meglio ma a volte occorre arrendersi, come nel caso del tentativo del giro del Mar Nero. Il 2009 è stato invece l’anno della corsa fino a Duchambe, a bordo di una Hyundai Accent. Una prova notevole che è valsa la partecipazione alla Silk Road Race. Il tutto nasce dalla passione e le capacità di Duilio e Dimitri, due grandi amici alle prese con l’ultima e grandiosa avventura: il giro del mondo.

Per farlo si sono affidati a una vecchia amica, giunta al suo 28esimo anno d’età, una Fiat Uno CS. A lei è dedicata l’impresa, dal momento che la motivazione di base del viaggio è il suo ritorno a casa, in Brasile, dov’è stata fabbricata.

Una trama degna di un film Pixar, eppure un’avventura del tutto reale, con ostacoli a volte insormontabili, come lo stretto di Bering. La Uno è stata necessariamente parcheggiata a Vladivostock, per poi essere trasportata via nave in Canada, da dove riprenderà il coraggioso viaggio verso il Sudamerica.

Le avventure dei due piloti stanno sempre più appassionando il web, raggiungendo le bacheche degli appassionati e non solo via Facebook. Sulla loro pagina spiegano di voler raggiungere Betim, in Brasile, offrendo al proprio pubblico foto e video, per non parlare della serie su YouTube, che vedrà l’aggiungersi di puntate con il passare delle settimane e l’evolversi del viaggio.

Due amici, la passione per le auto e un certo non so che in stile Blues Brothers. Gli ingredienti per una grande avventura ci sono davvero tutti. Sul web non mancano gli scettici ma Dimitri e Duilio hanno già ampiamente dimostrato in passato di poter trarre il meglio da vetture che altri scarterebbero a priori.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Team 241, il giro del mondo su una Fiat Uno del 1990