Chi è Eugenio Amos che ha riportato in vita la Lancia Delta Integrale

Un grande appassionato di motori e collezionista d’auto, padre della nuova Lancia Delta Integrale

Eugenio Amos è un giovane italiano con una grande passione per i motori e per le auto, tanto da collezionarle con grande orgoglio.

Pilota di Gran Turismo e fiero imprenditore, con tanti progetti alla mano, ha trasformato la sua passione in un vero lavoro e ha raccontato le sue idee e il suo concetto di stile alla guida. Dice di aver ereditato il suo amore per i motori dal padre che, negli anni ’80, ha partecipato al Rally Dakar con un camion, per dare visibilità agli strumenti di lavoro prodotti nell’azienda di famiglia. Inoltre, piloti storici come Hunt e Lauda, lo hanno sempre colpito.

Grande collezione d’auto per il giovane, che compra le vetture, ci lavora, le sistema divertendosi e le rivive. Eugenio Amos racconta di prendere parte, a volte, alle aste solo per vedere da vicino delle auto così uniche e incredibili. Si occupa personalmente delle sue macchine, trattandole come dei gioielli. E quella di cui va maggiormente fiero è la Martini Delta Integrale, un’icona storica.

Una nuova società per il giovane imprenditore, la Automobili Amos, con la quale ha intenzione di realizzare una nuova Lancia Delta Integrale, proprio come Singer aveva fatto con la Porsche 964. Eugenio Amos ha dichiarato che la vettura è stata ridisegnata da zero, sono state sostituite più di 1.000 componenti. Il corpo in alluminio è più largo e con un frontale in fibra di carbonio ispirato alla Lancia Beta. Completamente rivisti anche il motore e le sospensioni. La nuova geometria dell’auto regalerà un’esperienza di guida completamente differente ed emozionante.

La squadra che si occupa della ricerca e sviluppo e gli ingegneri lavorano in Piemonte, mentre tutto il reparto di progettazione si trova a Borromeo de Silva a Milano. Le migliori componenti, tra cui anche le parti in fibra di carbonio e quelle del motore, provengono da grandi specialisti di tutta Italia. In Piemonte, grazie a Fiat, vi sono molti piccoli fornitori e società specializzate, per questo motivo l’auto sarà assemblata completamenti lì. La vettura sarà mostrata agli amici di Eugenio Amos e ai potenziali clienti direttamente nel suo garage privato a Varese, dove saranno mostrati anche tutti gli schizzi e i rendering del progetto e saranno spiegati tutti i cambiamenti apportati alla Lancia Delta Integrale.

I dettagli modificati sono molto sottili e rendono l’auto più modulata, si tratta chiaramente ancora di una Integrale, solo con un profilo più muscoloso. Eugenio Amos è particolarmente soddisfatto della linea sotto le luci posteriori che collega il paraurti con il profilo laterale, dichiara di essere contento del risultato ottenuto. La nuova Integrale ha tre porte e gli interni sono stati completamente ridisegnati, nulla di speciale e unico, un ritorno al passato, ricordano infatti la Delta S4.

Eugenio Amos è affascinato dalla Lancia Delta Integrale perché ha vinto sei World Rally Championship, anche se il suo progetto non ha niente a che vedere con quel mondo. Un’evoluzione, un modello che sa essere sportivo ed elegante, proprio come si definisce lo stesso giovane imprenditore. È la macchina che più lo rappresenta e per questo motivo ne è così affezionato.

eugenio amos lancia delta integrale

MOTORI Chi è Eugenio Amos che ha riportato in vita la Lancia Delta Inte...