Auto elettrica, quanto si risparmia nella spesa per il carburante

Tanti gli elementi a favore della motorizzazione elettrica, tra cui anche il risparmio per gli automobilisti

Le immatricolazioni delle auto a zero emissioni oggi stanno piano piano aumentando, nonostante i limiti siano ancora parecchi.

Si ritiene infatti che siano vendute a prezzi ancora non proprio alla portata di tutti e poi la scarsità di colonnine di ricarica sicuramente non è un aspetto positivo. Quello che possiamo dire però è che questa tipologia di motorizzazione ecologica fa bene all’ambiente e, nota molto importante per gli automobilisti, fa risparmiare nei costi per il rifornimento. Nonostante ancora ci siano poche auto elettriche in circolazione, nel 2018 le vendite sono aumentate del 147%.

Oggi vengono anche introdotte differenti politiche di supporto a questa tipologia di vetture, come ad esempio il meccanismo degli incentivi sull’acquisto oppure le agevolazioni per quanto riguarda il pagamento dei parcheggi o l’accesso alle ZTL. Il dato previsto dall’International Energy Agency è di circa 125 milioni di unità vendute entro il 2030. Questo è il motivo per cui Selectra, che compara le varie offerte di energia in Europa, ha espresso il risparmio economico garantito dalle auto elettriche rispetto a quelle a benzina.

Andando ad analizzare quindi il costo di una ricarica domestica completa, considerando il prezzo del mercato tutelato per il primo trimestre del 2019, sarebbe di circa 9 euro. Questo significa che, per una persona che percorre ad esempio 40 km al giorno, considerando un’autonomia di 270 km, servono poco più di 4 ricariche complete ogni 4 settimane, per un costo di circa 40 euro. Se invece si utilizzano le colonnine di ricarica, allora probabilmente sarebbe preferibile un abbonamento flat. Ad oggi i prezzi sono tra i 15 e i 45 euro al mese a seconda del tetto massimo mensile.

Detto ciò, è possibile quindi andare a fare un confronto con le normali vetture con propulsione termica alimentata a benzina. Diciamo che in media il consumo di una macchina di questo tipo, con una potenza di 71 Cv, è di circa 5.5 litri ogni 100 km, per un totale di 8.60 euro. Questo significa che percorrere 1.200 km al mese costa 104 euro, per un consumo di circa 64 litri di benzina. Valutando quindi il risparmio di carburante con una macchina elettrica è di 65 euro al mese, cioè 780 euro all’anno.

Oltretutto sono differenti gli aspetti a favore della motorizzazione elettrica, come la diminuzione delle emissioni di CO2, a favore dell’ambiente, la silenziosità, la possibilità di ricaricare anche nei parcheggi, l’accesso gratuito alle ZTL e anche i costi per la manutenzione sicuramente più bassi rispetto alle propulsioni standard.

MOTORI Auto elettrica, quanto si risparmia nella spesa per il carburante