L’Aston Martin di James Bond: le corse a Matera per il nuovo film

Sono iniziate le riprese e la città è stata invasa dal set e da tutti i curiosi che vogliono vedere le gesta del cast

Il set del nuovo film di James Bond è arrivato in Italia, a Matera, e sono iniziate le riprese.

Il titolo ufficiale della prossima pellicola è ‘No Time to Die’, la nuova avventura di James Bond. Il cast ha appena messo piede in terra lucana e a breve dovrebbe arrivare anche lui, l’agente 007 in persona, tutti i curiosi aspettano con impazienza Daniel Craig. Matera in questi giorni infatti è invasa da visitatori di ogni dove, che ammirano le scene girate tra le strade della città.

James Bond sfreccerà ancora una volta a bordo della sua fantastica Aston Martin, la sua vettura storica. Non sappiamo ancora quale sarà il primo inseguimento fenomenale che vedremo in apertura del film, ma solo che si terrà tra le strade del centro, con un panorama meraviglioso e unico alle spalle, i Sassi di Matera famosi in tutto il mondo. L’investimento sulla città di cui si parla è molto ingente, sembra trattarsi infatti di 12 milioni di euro che i produttori hanno stanziato proprio per tutto quello che concerne le riprese del nuovo film di James Bond, le persone impiegate sono circa 400 e vanno contate anche più di 100 strutture ricettive interessate. Dopo le riprese a Matera, il set si sposterà in Puglia, per poi andare in Grecia.

Ma veniamo al dunque, a quello che ci interessa, ovvero l’auto eccezionale, l’Aston Martin DB5 di James Bond, la sportiva inglese nata nel 1962 sulle orme della precedente DB4. La sigla DB innanzitutto sta ad indicare le iniziali del proprietario di quell’epoca, che era David Brown. Ognuna di queste macchine vanta una carrozzeria inimitabile e meravigliosa, solo merito della Carrozzeria Touning italiana un design iconico, sportivo ed elegante, e completamente nuovo in quegli anni, mai visto prima.

aston martin james bond matera

La grande presa d’aria centrale (che nacque con la DB4) è una delle caratteristiche principali di questo design, che diventò celebre con la DB5 e che ancora oggi rimane una peculiarità che distingue tutte le Aston Martin. La DB5 è una vera e propria sportiva, con motore 6 cilindri in linea bialbero da 4 litri e in grado di erogare ben 282 cavalli e 390 Nm di coppia, livelli altissimi per l’epoca, da capogiro, essendo eccezionali ancora oggi, immaginate negli anni Sessanta!

La velocità raggiungibile da questo motore è di 240 Km/h, vettura unica che scatta da 0 a 100 km/h in soli 8 secondi. Cambio un 5 marce ZF che muove le ruote posteriori, quattro freni a disco e sospensioni regolabili (una cosa eccezionale nel 1962), interni eleganti e in pura classe inglese, con alzacristalli elettrici, radio e tetto apribile. Ecco perché il franchise di 007 non ebbe dubbi e scelse l’Aston Martin DB5, dotata poi di mitragliette e razzi anteriori, sedili eiettabili, targhe girevoli di diversi Stati, scudo antiproiettile posteriore e molti altri elementi unici.

La sua storia non è ancora finita, dal 1962 ad oggi, è già stata avvistata a Matera per le nuove riprese, la DB5 non sarà l’unica Aston Martin a comparire nel film, visto che ci saranno anche la V8 Vantage comparsa nella pellicola del 1987 e la nuovissima Valhalla, la hypercar sviluppata da Adrian Newey e derivata dalla Red Bull Honda di F1.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI L’Aston Martin di James Bond: le corse a Matera per il nuovo fil...