Ares Design fa rivivere il mito Ferrari 250 GTO in chiave moderna

L’iconica della Casa del Cavallino Rampante è pronta a tornare, più grintosa che mai

L’auto in oggetto è la nota Ferrari 250 GTO, il mito Gran Turismo degli anni Sessanta, che venne prodotta dal 1962 al 1964.

Ai tempi furono realizzati solamente 36 esemplari della splendida vettura, e oggi il mito potrebbe rinascere con un aspetto del tutto nuovo e moderno. Il Ceo di Ares Design, Dany Bahar, a capo del noto brand di carrozzeria modenese, ha dichiarato di voler creare una piccola serie di questa macchina mitologia, circa una decina di modelli da un milione di euro ciascuno, nel caso in cui dovesse ottenere successo e interesse da parte del pubblico. Tra meno di un anno il primo esemplare della replica in chiave moderna della vecchia Ferrari 250 GTO potrebbe già essere su strada.

Ovviamente quello che si augura Bahar è di avere un ottimo riscontro da parte degli appassionati; per questo motivo non vuole saltare una fase fondamentale, che anticipa una mossa così importante e, per qualche verso, rischiosa. Parliamo ovviamente della valutazione della fattibilità della produzione e distribuzione della nuova vettura, in base al consenso dei potenziali clienti, dei proprietari GTO e degli appassionati di Maranello. Nel frattempo, prima ancora di sapere quindi l’avvenire di questa innovativa e unica creazione e rinascita di un mito, sappiamo che un cliente si è già mostrato interessato alla Ferrari 250 GTO moderna e quindi, quasi con certezza, anche un solo modello potrebbe varcare le porte del Cavallino Rampante.

Nelle mani della Carrozzeria Ares Design, dei suoi responsabili e anche di quelli di Ferrari, ci sono già ovviamente tutte le bozze della nuova auto, da cui si evince chiaramente che la 250 GTO del nuovo millennio prenderà spunto dalla 812 Superfast. Bahar ci tiene a sottolineare che l’auto sarà comunque un modello completamente inedito, nessuna copia di quello che il mercato ha già visto e comprato, il lancio di una vera e propria reinterpretazione, dalle linee uniche.

Per ciò che riguarda la motorizzazione, ancora nessuno si è espresso in merito, quello che possiamo immaginare è che sotto al cofano non ci sarà il V12 da 3 litri dell’originale vettura. Non ci resta che attendere tutte le informazioni e i dettagli sulla rinascita del mito.

ferrari 250 gto moderna

MOTORI Ares Design fa rivivere il mito Ferrari 250 GTO in chiave moderna