Il 22 luglio 1894 la prima vera gara automobilistica

Si tratta della Parigi-Rouen, quella che può essere considerata la prima vera competizione automobilistica

La prima vera gara automobilistica e tappa fondamentale della storia dell’automobilismo del XIX secolo è la Parigi-Rouen del 1894.

Prima dell’evento, si succedono un 1891 ricco di manifestazioni dedicate ai veicoli automobili, un 1892 dove invece non si parla per nulla di eventi legati ai motori, come il 1893. Proprio sul finire di quell’anno, viene pubblicata la notizia che probabilmente il 1894 avrebbe presentato un grande concorso per vetture senza cavalli. Questi mezzi erano chiamati allora locomobili e sembrava fossero quelli destinati a sostituire i cavalli. L’evento annunciato voleva proprio andare a incentivare il progresso di questi nuovi mezzi di trasporto.

L’iniziativa, l’anno seguente, fece scalpore e mosse un sacco di interessati, tanto che arrivarono ben 102 iscrizioni. Il numero venne poi assolutamente ridimensionato, visto che molti degli aspiranti concorrenti aveva dichiarato dei sistemi di propulsione assurdi e di fantasia. Una trentina di iscrizioni vennero quindi respinte a favore delle restanti 72 che comprendevano 30 veicoli a vapore, 37 a petrolio, 3 elettrici o semi-elettrici. Gli ultimi due erano definiti a petrolio oppure a gas.

Il concorso venne organizzato per il 22 luglio sul percorso di 126 km, dalla città di Parigi a Rouen, passando da Mantes. Il 18 luglio venne organizzata un’esposizione all’aperto a Neuilly, per permettere al pubblico di vedere i mezzi; presenziarono 26 auto e una folla davvero inaspettata, tanto che le macchine fecero fatica a farsi largo tra gli spettatori.

Il 19, 20 e 21 luglio di svolsero le prove preliminari, le auto furono divise in gruppi e partirono per itinerari differenti. La gente seguiva questa prima gara vera lungo il circuito con massimo entusiasmo, tanto che venivano lanciati mazzi di fiori al passaggio dei piloti, oltre ad accoglierli con festa ai traguardi d’arrivo. Le vetture che si qualificarono per partecipare alla gara furono 21, le condizioni meteo rimasero sempre favorevoli, sia nei giorni delle prove che durante la domenica della competizione.

Domenica 22 luglio, già molte ore prima delle 8, orario di inizio della gara, le persone si stavano già muovendo e sistemando lungo il percorso per guardare passare i piloti. Furono moltissimi anche i ciclisti intenzionati a seguire le auto durante la loro marcia. Fu davvero uno spettacolo questa prima vera manifestazione automobilistica, i piloti si destreggiarono bene lungo tutto il percorso, arrivando esausti ma comunque molto soddisfatti. Su 21 vetture, 17 completarono la gara e 4 furono costrette a ritirarsi.

A conclusione di questa competizione, si aprirono le porte per le prime vetture a benzina, che iniziarono a perfezionarsi repentinamente e ad entrare sempre più nell’uso pratico. I meccanismi man mano si semplificavano, venivano risolti i vari problemi e inconvenienti, per raggiungere la perfezione. La Parigi-Rouen ha quindi il grande merito di aver lanciato le gare come grandioso mezzo di pubblicità e collaudo.

prima gara auto

MOTORI Il 22 luglio 1894 la prima vera gara automobilistica