Volvo XC40 Recharge, ottimi risultati per la prima elettrica

Sono decine di migliaia i consumatori che hanno mostrato un grande interesse per la XC40 elettrica

Volvo Cars ha aperto ufficialmente gli ordini per la nuova XC40 Recharge P8 a trazione integrale, la prima auto elettrica del brand, che si basa sul suv compatto del marchio che ha già un grande successo sul mercato.

I consumatori che hanno già mostrato di essere interessati alla nuova vettura a zero emissioni sono davvero tanti e infatti Volvo Cars ha già ricevuto diverse migliaia di ordini confermati ancora prima dell’avvio ufficiale delle vendite, previsto entro la fine del 2020. Questo grande interesse da parte della clientela dimostra che la linea dei modelli Recharge (elettriche e ibride) ha un grande appeal sul mercato e Volvo Cars infatti punta a portare al 50% la quota di auto solo elettriche sul totale di vendite globali entro il 2025, con la restante parte costituita da veicoli ibridi.

Björn Annwall, responsabile delle attività commerciali EMEA e mondo, ha dichiarato: “Le nostre vetture Recharge rispecchiano tutto quello che i clienti si aspettano da una Volvo, con l’aggiunta di un avanzatissimo propulsore completamente elettrico o ibrido plug-in.”

La XC40 Recharge P8 è il primo modello di una linea di prodotti Volvo a trazione esclusivamente elettrica, una vera e propria pietra miliare nella storia di Volvo Cars, visto che si tratta anche della prima Volvo con il nuovissimo sistema di infotainment basato sul sistema operativo Android di Google. La prima auto elettrica del brand di ispira alla XC40, suv di grande successo, il primo ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento di Auto dell’Anno in Europa.

L’autonomia di percorrenza garantita dall’auto supera i 400 km con un’unica ricarica ed è in grado di sviluppare una potenza di 408 CV. La batteria può essere ricaricata all’80% della sua capacità in soli 40 minuti se collegata a un sistema di ricarica veloce.

Il nuovo sistema di infotainment offre un livello di personalizzazione senza eguali, più intuitività e nuove tecnologie e servizi Google integrati. La XC40 Recharge P8 è in grado di ricevere più ampi aggiornamenti del software e del sistema operativo.

Gli esperti di sicurezza di Volvo Cars hanno riprogettato e rinforzato la struttura anteriore della Recharge P8, in modo da tenere conto dell’assenza del blocco motore, rispettare i requisiti di Volvo Cars in fatto di sicurezza (sempre rigorosi) e tutelare l’incolumità dei passeggeri, obiettivo ovviamente esteso su tutti i modelli della Casa. La batteria si trova al centro della carrozzeria, protetta da una sorta di gabbia. Dando uno sguardo agli interni vediamo un grande approccio innovativo orientato alla funzionalità, sono stati inseriti infatti nuovi ampi spazi di stivaggio sia nel bagagliaio che sotto i sedili.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Volvo XC40 Recharge, ottimi risultati per la prima elettrica