Volvo ha inventato il telone solare che ricarica l’auto. Foto

Un padiglione pieno di celle solari, dalle grandi dimensioni ma ripiegabile nel bagagliaio, "caricherà" una Volvo V60 Plug-in Hybrid durante la presentazione dell'auto a Roma il prossimo settembre

Diventano sempre più numerose le automobili elettriche, oppure le cosiddette "ibride plug-in", le auto con un motore convenzionale e un motore elettrico a batterie, che possono essere ricaricate anche autonomamente. Volvo Italia, il prossimo 15 settembre a Roma, presenterà proprio una di queste vetture, la V60 Plug-in Hybrid.

Da qui l’idea: perché non utilizzare un padiglione espositivo per mettere in mostra l’auto con qualcosa di tecnologico e di esteticamente gradevole? Ecco allora l’idea di un concorso, "Switch to Pure Volvo", promosso dalla stessa Volvo e organizzato dal magazine di architettura The Plan. Il progetto vincitore, realizzato da Synthesis Design + Architecture (SDA), Buro Halppold e Fabric Images, si chiama "Pure Tension", ed è a prima vista una enorme scultura con qualcosa di fantascientifico, applicata sopra una normale Volvo di serie.

In realtà, si tratta di una struttura che, proprio per la sua forma particolare, svolge la funzione di attirare gli sguardi, cosa che in una fiera espositiva o una presentazione pubblica non fa mai male; però serve anche come copertura dell’auto, e soprattutto come piccola centrale energetica. La struttura elastica in fibra di carbonio sostiene un’area trasparente che incorpora delle celle solari, e il tutto è collegato direttamente alla vettura.

Poi, a fiera terminata, l’intero padiglione diventa trasportabile: il suo disegno a onde permette infatti di ripiegarlo nel bagagliaio della V60, seguendo il principio di alcune tendine parasole. Una comodità per le fiere e le esposizioni "rapide" di una vettura, ma anche un bel lavoro di design, dal momento che la struttura aperta è alta tre metri e larga ben 7 metri.

A quando la vendita di un padiglione di questo tipo? Per il momento si tratta di un esemplare unico, che sarà mostrato a settembre a Roma, e forse in altre occasioni pubbliche, ma solo per questa vettura e questo progetto. Invece, per il futuro prossimo, non è escluso che accessori simili tipo non possano far parte della dotazione, di serie o a richiesta, delle sempre più diffuse vetture dotate di batterie e motori elettrici.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Volvo ha inventato il telone solare che ricarica l’auto. Fo...