Volkswagen punta sull’elettrico, entro otto anni sarà addio al diesel

Dal 2019 al 2023, Volkswagen investirà nella mobilità elettrica, nella digitalizzazione, nella guida autonoma e nei servizi più di 11 miliardi di euro; di questi, oltre 9 miliardi verranno spesi nell’offensiva elettrica.

La prossima generazione dei motori diesel e benzina del gruppo tedesco, attesa sul mercato nel 2026, sarà infatti l’ultima di una lunga serie di propulsori. La casa tedesca conferma così la direzione presa verso la totale elettrificazione della sua flotta. ”Nel 2026 sarà avviata l’ultima linea produttiva di un veicolo con piattaforma con motore a combustione”, ha detto Michael Jost, capo della strategia Volkswagen.

Al momento, la Volkswagen ha due veicoli completamente elettrici in programma, che aumenteranno fino a circa 20 entro il 2025, con una produzione prevista di oltre un milione di unità.

La conversione alla mobilità elettrica dello stabilimento di Zwickau è già in corso. A partire dal 2022, anche le fabbriche di Emden e Hannover verranno adibite alla produzione di veicoli elettrici. Insieme, questi tre siti diventeranno la rete di produzione di auto elettriche più grande d’Europa. Due impianti per la costruzione di veicoli elettrici sono in fase di realizzazione anche ad Anting e Foshan, in Cina. L’inizio della produzione è previsto per il 2020.

Con la ID. totalmente elettrica realizzata a Zwickau, Volkswagen porterà su strada una nuova generazione di veicoli caratterizzati da livelli straordinari di digitalizzazione e connettività.

Con la ID., i nostri Clienti toccheranno con mano la nuova era della mobilità elettrica e della connettività della Marca. La ID. sarà la prima vettura completamente elettrica e connessa, simbolo della ‘Nuova Volkswagen”, dichiara Jürgen Stackmann, il Membro del Consiglio d’Amministrazione Responsabile delle Vendite.

MOTORI Volkswagen punta sull’elettrico, entro otto anni sarà addio al&...