Volkswagen Golf Sportsvan, 74 litri in più per i bagagli. Foto

Cresce poco nelle dimensioni, ma acquisisce maggiore comfort e abilità

La Golf Plus è la versione più spaziosa della celebre Volkswagen Golf: le forme più generose e il richiamo alla sorella minore sono le sue caratteristiche identificarive, che le hanno sempre permesso di trovare numerosi consensi nel pubblico. Con la nuova versione della Golf giunta ormai alla VII edizione era facile immaginare un rinnovamento anche per la versione ”compact minivan”, che infatti si presenta al pubblico in occasione del Salone di Francoforte (12-22 settembre) con il nome Golf Sportsvan Concept.

Un prototipo quindi che anticipa le forme in maniera quasi definitiva del prodotto che la casa tedesca immetterà nel mercato a partire dal prossimo anno. La differenza principale la fa il pianale che è basato sulla medesima piattaforma modulare MQB della Golf nella variante station wagon: la Plus Concept differisce per lunghezza (4,33 metri, ovvero 134 mm più lunga) per la larghezza che cresce di 43 mm e specialmente il passo, che “lievita” di 107 mm fino al valore di 2,68 mt.

Questi dati si traducono in maggiore spazio per i passeggeri e migliore comfort, a cui bisogna aggiungere una maggiore capacità di carico grazie ai 74 litri in più a faviore dei bagagli, con valori da 489 litri (585 spostando in avanti il divano posteriore) fino ai 1.512 totali. Anche internamente le differenze sono sotanziali: la plancia è stata completamente ridisegnata per ottenere vani portaoggetti più capienti adatti a questo tipo di auto.

L’aspetto automobilistico del posto guida non tradisce le aspettative, grazie alla classica attenzione di Volkswagen per ogni particolare e all’adozione di elementi della Golf berlina, molto apprezzata dal pubblico. Esternamente le luci diurne a Led con disegno a “U ”conferiscono un imprinting più sportivo e al contempo lineare, mentre i più attenti noteranno un ulteriore piccolo finestrino anteriore (grazie allo spostamento dello specchietto sulla porta) e un finestrino in coda, che alleggerisce il montante.

Aumenta anche il lunotto posteriore, regalando maggiore visibilità sia nella guida chenelle manovre, ed anche i fari hanno dimensoni più generose che ben si armonizzano sul portellone. Sotto al cofano sono previsti sei nuovi motori, benzina e gasolio: tutti sono equipaggiati con turbo e start&stop, rispettano le normative euro 6, e prevedono potenze comprese tra gli 85 e i 150 CV con risparmi fino al 19% sulle attuali motorizzazioni.

Tra questi spicca il 1.6 TDI Bluemotion 110 CV che riesce a precorrere 100 km con soli 3,7 l (95 g/km di CO2). Numerose le dotazioni di serie: il differenziale elettronico XDS+, il climatizzatore, il freno a mano elettronico, 7 airbag, il sistema di infotainment con touchscreen da 5" e l’Automatic Post-Collision Braking System. Per la commercializzazione bisognerà invece attendere la metà del 2014.

(a cura di OmniAuto.it)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Volkswagen Golf Sportsvan, 74 litri in più per i bagagli. Foto