Auto Plug-in Hybrid: caratteristiche e vantaggi

Scopri le qualità delle auto Plug-in Hybrid, come funzionano e quali vantaggi comportano

Oggi tutti i costruttori auto si stanno ‘adeguando’ al mercato proponendo differenti modelli elettrificati in gamma. Non parliamo solo di auto elettriche, ma anche di vetture ibride, che si dividono tra Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in Hybrid. Concentriamoci su queste ultime, che permettono di percorrere anche fino a circa 50/60 km a zero emissioni, senza l’intervento del motore termico. Oltretutto, si tratta dell’unico modello di auto ibrida che può essere ricaricato tramite una presa di corrente dedicata.

Le auto Plug-in Hybrid quindi sono quelle dotate di una spina che consente la ricarica della batteria, in modo che il veicolo non dipenda esclusivamente dalla ricarica rigenerativa in frenata (come le Full Hybrid e le Mild Hybrid), e di un normale motore termico.

Come funzionano le auto Plug-in Hybrid

Le auto ibride Plug-in seguono lo stesso schema delle Full Hybrid, quindi il motore elettrico può funzionare da solo oppure può supportare quello termico. L’unica differenza tra le due tipologie di motorizzazione è che le batterie delle Plug-in sono più capienti e possono anche essere ricaricate da una presa di corrente domestica o pubblica e non solo con il recupero di energia di rilascio, come abbiamo già detto.

Ma quali sono i vantaggi offerti dalle auto Plug-In Hybrid?

L’ibrido Plug-in è vantaggioso perché sfrutta al massimo le due tecnologie di motore termico e elettrico e in questo modo riesce a garantire la massima efficienza e le emissioni zero della trazione elettrica insieme all’autonomia tipica delle macchine con una motorizzazione ‘classica’. Le auto Plug-in Hybrid si possono ricaricare sia dalla presa casalinga che dalle colonnine di ricarica veloce.

Un’auto ibrida Plug-in presenta alcuni importanti vantaggi, tra i più significativi:

  • possibilità di percorrere decine di km solo con il motore elettrico;
  • nessun problema legato all’autonomia e zero ‘ansia da ricarica’ (rispetto alle auto elettriche);
  • più opzioni di ricarica (sempre rispetto alle vetture EV);
  • zero emissioni se non si usa il motore termico;
  • uniscono i benefici delle vetture a combustione interna e quindi grande autonomia, che le auto elettriche pure solitamente non hanno, e un’elevata potenza disponibile.

Gli accumulatori, rispetto a quelli delle Mild Hybrid, sono più potenti. Differente è anche l’elettronica di gestione. Le auto Plug-in Hybrid oggi sono la soluzione ideale per coloro che guidano soprattutto in città, ma anche in percorsi extraurbani e per chi fa tanti chilometri ogni giorno per lavoro. Oltre ad essere per definizione ricaricabile, la vettura Plug-in gode anche di tutta l’autonomia di un’auto tradizionale.

Il successo delle auto ibride Plug-in quindi è legato a tutti questi punti di forza appena descritti; senza dubbio sono la soluzione ottimale del momento, mentre restiamo in attesa di risolvere tutti quelli che sono ancora oggi i limiti della diffusione delle vetture 100% elettriche, quindi la mancanza di colonnine di ricarica ben distribuite su tutto il territorio italiano.

I prezzi delle auto Plug-In Hybrid

Questa tipologia di auto ibride, soprattutto rispetto alle vetture Mild Hybrid, è dotata di batterie molto più importanti. Questa caratteristica, insieme ai sistemi elettrici e elettronici della gestione della ricarica, sicuramente fa aumentare i prezzi e fa risultare le auto ibride Plug-in ancora molto costose, con prezzi ancora poco accessibili per la maggior parte degli automobilisti.

C’è da dire però una cosa molto importante a favore di questa tipologia di vetture, i costi appena citati in realtà sono ovviamente costi iniziali, che si pagano una volta sola, al momento dell’acquisto del mezzo. Chiaramente, nel tempo, possono essere ammortizzati completamente grazie al fatto che le batterie si possono ricaricare sia nel box di casa che presso le colonnine di ricarica pubbliche, consentendo di risparmiare parecchio sui costi legati al carburante e anche nelle spese di manutenzione. Viaggiare in elettrico infatti può costare anche la metà rispetto ai viaggi col motore termico e, sfruttando meno il motore ‘tradizionale’, gli interventi del meccanico possono essere meno frequenti.

La maggior parte delle vetture Plug-in Hybrid si guida praticamente con un pedale solo e i freni si toccano solo per fare frenate di emergenza o molto brusche. Questo significa che anche l’impianto frenante viene poco sollecitato e quindi è caratterizzato in genere da una maggior durata nel tempo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Auto Plug-in Hybrid: caratteristiche e vantaggi