Lamborghini SCV12 l’hypercar con il V12 più potente della Casa

È in arrivo la nuova creatura di Lamborghini Squadra Corse, la supercar da pista mozzafiato

L’hypercar da pista disegnata dal Centro Stile della Casa di Sant’Agata Bolognese e progettata da Lamborghini Squadra Corse è pronta per debuttare, il suo lancio è previsto durante l’estate 2020, l’attesa è finalmente terminata.

Ne avevamo parlato lo scorso mese di marzo, quando la divisione motorsport stava terminando lo sviluppo della nuova Lamborghini SCV12 e ne stava testando in pista i primi prototipi, in attesa di dare il là alla produzione “di massa”. La caratteristica eccezionale di questo modello è il suo motore, si tratta infatti del V12 aspirato più potente che sia mai stato progettato dalla Casa di Sant’Agata Bolognese. Un propulsore in grado di erogare l’eccezionale potenza di oltre 830 cavalli, anche grazie al contributo della sovralimentazione dinamica alle alte velocità.

Inedito il cambio portante 6 rapporti, derivato dall’unità montata sulla Huracán Super Trofeo Evo, posto sul retrotreno e abbinato alla trazione posteriore. La supercar dei record mostra offre anche un eccezionale rapporto peso/potenza, che i progettisti sono riusciti ad ottenere grazie all’inedito telaio monoscocca di nuova generazione, realizzato in fibra di carbonio e pensato solo ed esclusivamente per questa vettura.

Lamborghini ha deciso di adottare soluzioni cinematiche ispirate dai prototipi da competizione, per garantire ai conducenti la massima agilità e, allo stesso tempo, anche la massima stabilità, oltre ad un piacere di guida estremo. L’hyepercar da urlo Lamborghini SCV12 monta pneumatici slick Pirelli specifici su cerchi in magnesio da 19 pollici all’anteriore e da 20 al posteriore.

Grazie all’esperienza di Lamborghini Squadra Corse nelle competizioni GT, l’aerodinamica non ha paragoni e assicura livelli di efficienza e deportanza eccellenti. Doppia presa d’aria sul cofano anteriore, con costola centrale tipica delle Huracán da competizione. Vediamo inoltre splitter e due appendici laterali, sempre all’anteriore, pinne verticali sui brancardi invece ottimizzano i flussi sulle fiancate, destinati al raffreddamento di motore e cambio. La grande ala posteriore regolabile completa l’eccezionale pacchetto aerodinamico.

L’auto non sarà omologabile per utilizzo stradale e verrà prodotta a Sant’Agata Bolognese, saranno poche le decine di esemplari unici ad essere poi disponibili per i clienti, che entreranno in un club esclusivo, che darà accesso a programmi dedicati per poter guidare la propria SCV12 nei circuiti più famosi e prestigiosi del mondo. Lo staff tecnico Squadra Corse garantirà l’assistenza, con il supporto di Emanuele Pirro, cinque volte vincitore della 24 Ore di Le Mans e tutor d’eccezione per i clienti-piloti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Lamborghini SCV12 l’hypercar con il V12 più potente della Casa