Grandland X Hybrid4, il primo SUV ibrido di Opel

Al vertice della famiglia dei SUV della Casa tedesca troviamo il primo veicolo ibrido plug-in a trazione integrale

Opel ha lanciato sul mercato la sua prima ibrida plug-in, dall’estetica piacevole e ricca di caratteristiche uniche che piacciono alla clientela e che oggi la fanno rientrare al vertice della famiglia dei SUV della Casa.

Peculiarità fondamentali che ne hanno determinato fin da subito il successo, la nuova Opel Grandland X Hybrid4, per quanto riguarda l’aspetto tecnico, è dotata di un’unità termica e di due motori elettrici, che si trovano uno in posizione anteriore e l’altro posteriore.

Quello anteriore trasferisce la potenza alle ruote davanti grazie alla trasmissione automatica elettrica a otto rapporti. Il secondo, che si trova al posteriore insieme al differenziale, rende Opel Grandland X Hybrid4 a trazione integrale: in questo modo il SUV consente di affrontare ogni tipo di fondo e di terreno senza alcuna difficoltà. Soprattutto fuori città, non necessariamente su impervi percorsi off-road, ma semplicemente in zone più impegnative a causa della conformazione della strada.

Si tratta di un SUV elegante e dinamico sia nel design e nelle proporzioni esterne che nell’abitacolo, confortevole, spazioso e ottimamente rifinito, il mezzo perfetto per viaggiare tranquilli e godere del piacere della guida. Il sistema ibrido è plug-in, quindi ricaricabile, per questo offre un doppio vantaggio. In primis consente di abbattere le emissioni, i consumi e di conseguenza i costi.

Altro punto a favore è la possibilità di contare sempre e comunque dell’autonomia di percorrenza garantita dal motore termico e combattere quindi “l’ansia da ricarica” che purtroppo ancora oggi blocca gli automobilisti nell’acquisto di veicoli puramente elettrici.

In modalità EV chiaramente si usa solo la carica della batteria, la trazione è assicurata dai motori elettrici e l’autonomia è di 59 km, un livello che consente di usare quotidianamente la Opel Grandland X in puro elettrico. La potenza del motore termico si unisce a quella dei motori elettrici, per una potenza di sistema pari a 300 cavalli.

Il primo SUV plug-in hybrid di Opel gode anche della funzione e-Save, che dà la possibilità di conservare l’energia accumulata nella batteria e usarla nelle zone dove l’accesso è limitato ai soli veicoli elettrici. Altra funzione molto gradita è la frenata rigenerativa, che cattura l’energia cinetica prodotta nella fase di decelerazione e la trasforma in energia elettrica.

Facilità di utilizzo, rispetto per l’ambiente e contenimento dei consumi sono le caratteristiche più apprezzate dell’ibrido di Opel. Le emissioni ridotte permettono a Opel Grandland x Hybrid4 di accedere agli incentivi statali per le auto a basso impatto ambientale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Grandland X Hybrid4, il primo SUV ibrido di Opel