BMW Z4: la roadster arriva alla terza generazione

Dopo l’anteprima al Salone di Parigi, Bmw ha portato in strada e in pista a Vallelunga la nuova versione della Z4, caratterizzata da un design aggressivo e filante, misure più generose e dal tettuccio solo in tela.

Le proporzioni dell’auto sono la prova più evidente di come sia stato reinterpretato il classico concetto di roadster. Rispetto al modello precedente, la nuova BMW Z4 è cresciuta in lunghezza di 85 millimetri arrivando a 4.324 millimetri, è più larga di 74 millimetri (ora 1.864 millimetri) e di 13 millimetri più alta (1.304 millimetri). L’accorciamento di 26 millimetri dell’interasse a 2.470 millimetri serve ad affinare l’agilità, così come la distanza tra le ruote notevolmente più larga – 1.609 millimetri nella parte anteriore (+ 98 mm) e 1.616 millimetri nella parte posteriore (+ 57 mm).

La struttura del corpo vettura e i supporti del telaio hanno entrambi una notevole ed elevata rigidità, mentre il nuovo design degli assali anteriori e posteriori conferisce alla vettura più sportività e allo stesso tempo elevati livelli di comfort.

La posizione di seduta centrale, un basso centro di gravità, il peso ridotto al minimo e la distribuzione del peso sono ulteriori fattori che contribuiscono al dinamismo della nuova BMW Z4.

Quanto alle prestazioni, la M40i è capace di uno 0-100 in appena 4,6 secondi a fronte di consumi di circa 7,4l/100km, mentre i 2,0 litri impiegano 6,6 secondi nella versione da 197 CV e 5,4 secondi per quella da 258 CV che può contare su un coppia di ben 400 Nm per un piacere di guida e un sound che non hanno nulla da invidiare alla sorella più potente.

Numerosi i sistemi di assistenza alla guida, completati dall’assistente di parcheggio e manovra.

I prezzi? Si parte da 43.800 euro fino ai 66.800 della M40i.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI BMW Z4: la roadster arriva alla terza generazione