Una BMW X5 camuffata prova l’ibrido. Foto spia dalla Germania

La SUV tedesca si traveste per non farsi riconoscere, ma mostra chiaramente la dicitura "veicolo ibrido in prova". Sono i primi frutti della collaborazione con Toyota per una gamma sempre più elettrica

La BMW ha già una sua gamma di auto ibride, dotate cioé di motore a benzina e motore elettrico, ma una X5 ibrida non l’avevamo ancora vista. Nella foto esclusiva scattata in Germania si può per la prima volta osservare il grande SUV tedesco, camuffato con le classiche decal “optical” che servono solitamente a dissimulare le forme dei prototipi. In questo caso la mascheratura ha una funzione relativa, visto che come recita la scritta posteriore non si tratta di una carrozzeria nuova della BMW X5 appena rinnovata, ma di un “Hybrid Test Vehicle”, ovvero di una vettura che prova su strada l’inedita motorizzazione ibrida.

Non a caso la foto è stata scattata durante la presentazione internazionale della nuova Porsche Panamera S E-Hybrid, la berlina sportiva ibrida plug-in. In mezzo alla carovana di Panamera si è infatti intrufolato questo muletto della BMW X5, quasi a voler dimostrare che anche a Monaco di Baviera proseguono i lavori di messa a punto della doppia motorizzazione.

Questa servirà soprattutto a ridurre i livelli medi di consumo e soprattutto di emissioni di CO2 dell’intera gamma BMW, fattore strategico per rispettare i limiti imposti in tal senso dalle normative europee che entro il 2020 hanno già fissato i 95 g/km. Con molta probabilità la nuova BMW X5 ibrida sfrutterà il lavoro di progettazione e sviluppo portato avanti con Toyota sulla base di un accordo preso nel 2012 per lo scambio di tecnologie. In pratica BMW fornirà ai giapponesi i suoi motori Diesel ad alta efficienza, mentre la Toyota metterà a disposizione dei tedeschi la sua esperienza sui propulsori ibridi, che da ormai 16 anni si dimostra vincente sulla Prius.

Oltre a questo interscambio di motori il protocollo d’intesa fra i due costruttori prevede anche la produzione di nuove batterie litio-aria, cuore dei futuri veicoli elettrici e ibridi, e di vetture a celle di combustibile, in grado cioè di utilizzare l’idrogeno per azionare i motori elettrici e offrire una mobilità a zero emissioni. Per chi ancora non lo sapesse ricordiamo che le auto ibride, almeno quelle più diffuse “ibrido parallelo” sono vetture che sfruttano un motore elettrico affiancato a quello termico (benzina o diesel) che lavorano in sinergia nelle fasi di partenza, decelerazione e marcia a bassa velocità, riducendo consumi di carburante ed emissioni di anidride carbonica dallo scarico.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: OmniAuto.it

MOTORI Una BMW X5 camuffata prova l’ibrido. Foto spia dalla German...