Tutti vogliono lavorare in Ferrari, orgoglio italiano. Foto

Più di 5mila domande arrivate dalle università più prestigiose per 5 posti da stagista a Maranello

I numeri sono quelli di un concorso pubblico: 5mila e trecento candidati per 5 posti di lavoro, ma non si tratta di un impiego in un Ministero, ma bensì alla Ferrari.

Sì avete letto bene, la Casa di Maranello ha indetto un programma di selezione a livello mondiale, chiamato Ferrari Graduate Program, che ha raccolto curriculum provenienti da ben 23 Paesi diversi: dal Brasile all’Australia, dalla Cina alla Germania, dagli Stati Uniti alla Gran Bretagna, oltre, ovviamente, all’Italia.

Le domande di partecipazione alla selezione sono arrivate dalle più prestigiose università del mondo: Oxford University, il MIT di Boston, la Stanford University, l’Imperial College e la London Business School di Londra, la Tsinghua di Pechino, i Politecnici di Parigi, Milano e Torino.

Senza dimenticare, ovviamente, l’ateneo di Modena, che ha la più lunga tradizione nei rapporti con il Cavallino.

Il 22 gennaio si concluderà il processo di prima selezione in cui 96 candidati verranno ammessi a sostenere il primo colloquio individuale che come si deve a una delle eccellenze tecnologiche mondiali si svolgerà on-line.

L’ultima fase della selezione si svolgerà direttamente a Maranello dove verranno invitati a presentarsi i giovani migliori per una due giorni di valutazione.

Ma, attenzione, tutta questa affluenza, non è per un sicuro posto di lavoro, ma per partecipare a uno stage di 6 mesi, con inizio ad aprile, che “potrebbe” aprire le porte di una brillante carriera in Ferrari, con l’assunzione definitiva a tempo indeterminato.

Tutto questo ci ricorda come l’Italia, afflitta dalla cosiddetta fuga di cervelli, rappresenti ancora a livello mondiale un Paese attraente soprattutto quando si parla delle nostre eccellenze.

(a cura di OmniAuto.it)


 

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Tutti vogliono lavorare in Ferrari, orgoglio italiano. Foto