Trump affossa le auto elettriche: decisione drastica

La decisione è una vera e propria mazzata al mercato delle auto elettriche.

Arriva da Donald Trump la prima risposta per salvare il mondo dell’auto in crisi per la pandemia da Covid-19. La decisione è una vera e propria mazzata al mercato delle auto elettriche.

Le nuove norme SAFE (Safer Affordable Fuel-Efficient Vehicles) volute dall’amministrazione Trump vanno infatti ad incidere fortemente su una normativa del 2012 (voluta da Obama) che imponeva alle flotte delle case auto di raggiungere in media quota 54 miglia al gallone di consumi entro il 2025, cioè poco meno di 22 Km con un litro. Con le nuove normative, questo limite è sceso a circa 40 miglia per gallone, cioè a 17 Km con un litro di benzina.

Una mossa che pregiudicherà la lotta contro i cambiamenti climatici e scoraggerà la corsa delle case automobilistiche verso le auto elettriche date che le vetture a batteria (in attesa che diventino meno costose) possono svilupparsi solo con divieti e balzelli sulle auto a combustione interna.

Grazie a queste nuove norme la produzione di auto costerà meno e gli americani avranno la possibilità di sostituire  la loro vecchia auto in favore di un modello più recente.

Lo stesso presidente degli Stati Uniti su Twitter ha esultato: “Grandi notizie! Le famiglie americane ora saranno in grado di acquistare auto piu’ sicure, piu’ economiche e piu’ ecologiche con le nostre nuove regole di sicurezza sui veicoli“.

La decisione sarebbe arrivata  dopo che in una lettera inviata all’Epa all’inizio di questa settimana, la potentissima lobby dell’American Petroleum Institute (tra i massimi finanziatori di Trump) aveva chiesto una sospensione delle regole volute da Obama “per forza maggiore”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Trump affossa le auto elettriche: decisione drastica