Una trapuntatura a griglia di diamanti per Bentley

Il produttore britannico offre un'optional esclusivo per chi vuole acquistare una Continental: interni diamantati

Le Bentley sono tra le auto di lusso più esclusive e di maggior prestigio in circolazione. Ogni modello è progettato e realizzato sin nei minimi dettagli, ponendo attenzione a ogni singolo elemento, sia costruttivo sia più puramente estetico. Da sempre, infatti, il produttore britannico vuole regalare un’esperienza di guida unica nel suo genere, che non passi esclusivamente da motori super potenti e componenti tecnologicamente all’avanguardia.

Un occhio di riguardo, infatti, viene riservato anche agli interni. Lo dimostrano, ad esempio, le poltrone “diamantate” realizzate in esclusiva per le nuove Bentley Continental GT e Continental GT Convertible. Ovviamente, non bisogna farsi trarre in inganno: le sedute delle nuove supercar di lusso britanniche non hanno piccoli diamanti “intarsiati” nelle cuciture o nelle imbottiture. Si tratta, invece, della particolare trapuntatura utilizzata da Bentley che va a formare un doppio diamante sull’intera pelletteria interna (sedili e rivestimenti degli sportelli).

Un optional che può essere scelto per personalizzare e impreziosire ulteriormente un’automobile già di per sé esclusiva. Gli interni delle nuove Bently Continental sono realizzati da Mulliner, azienda specializzata in finiture per auto di lusso (e non solo) che da anni collabora con il produttore di supercar britannico. Per ottenere una trapuntatura perfetta, l’azienda ha commissionato la progettazione e realizzazione di un particolare “robot cucitore” che fosse in grado di realizzare tutte le aree del rivestimento in una sola volta.

Interni Bentley Continental

fonte: ufficio stampa Bentley

In questo modo, infatti, è stato possibile utilizzare la stessa “pezza” di pelle, così da garantire che non ci siano (grandi) discrepanze di colore tra i materiali utilizzate per le sedute anteriori e posteriori o con quelle utilizzate per il rivestimento degli sportelli. Insomma, un lavoro estremamente complesso, che in passato veniva realizzato manualmente, utilizzando una “normale” macchina da cucire e richiedeva lunghi tempi di lavorazione. Ora, invece, i tempi sono stati estremamente accorciati, garantendo una qualità addirittura superiore rispetto alla vecchia modalità di cucitura.

Per realizzare la rete a “doppia diamantatura”, infatti, è necessaria una grande precisione e attenzione. Ogni singolo diamante, infatti, richiede 712 punti di cucitura, riuscendo così a ottenere il particolare effetto tridimensionale che caratterizza le sedute della nuova Bentley Continental. Un optional unico nel suo genere, che al momento solo il produttore britannico è in grado di offrire ai suoi clienti: il know how e i macchinari utilizzati per le cuciture rendono le decorazioni difficilmente replicabili.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Una trapuntatura a griglia di diamanti per Bentley