Le auto più affidabili del 2013: la classifica ufficiale. Foto

Le auto che si guastano meno sulla base dei dati delle revisioni periodiche sono Audi A4, Ford C-MAX e BMW Z4; predominio delle automobili Made in Germany in quasi tutte le categorie

Come si può valutare l’affidabilità di un’automobile? Andando, ad esempio, a raccogliere in officina i dati sui guasti principali e ricorrenti, in occasione delle revisioni periodiche obbligatorie. E’ quanto ha fatto Dekra, l’azienda tedesca specializzata proprio in revisioni, che effettua una stima su 15 milioni di visite in officina negli ultimi due anni, e regolarmente analizza con uno specifico Rapporto Affidabilità il comportamento di numerose vetture in commercio. Oltre ai dati costantemente aggiornati, vengono compilate ogni anno le classifiche delle auto più affidabili: per il 2013 le vincitrici del Rapporto Affidabilità sono l’Audi A4, la Ford C-MAX e la BMW Z4. Meglio di tutte fa proprio l’Audi A4, per la seconda volta consecutiva definita come “Migliore di tutte le classi”, poiché ha ottenuto i valori più alti considerando tutte le categorie di percorrenza, superando la Mercedes Classe C e la Volvo S80/V70. Il riconoscimento “Veicolo dell’anno” è stato invece assegnato, a pari merito, alla Ford C-MAX e la BMW Z4, che hanno ottenuto uguale indice di difettosità, seguite dalla Mercedes Classe E.

L’indice di difettosità è un valore ricavato matematicamente valutando i difetti del prodotto, senza tener conto di quanto causato da scarsa manutenzione o attenzione da parte del proprietario. Nel dettaglio, tutti i veicoli sottoposti a revisione vengono, innanzi tutto, suddivisi in classi di percorrenza e segmento di appartenenza. Le classi di percorrenza sono tre, da 0 a 50.000 km, da 50.001 a 100.000 km e da 100.001 a 150.000 km; l’indice di difettosità migliora con il numero di chilometri percorsi, passando dall’83% della prima classe al 39,1% della terza; al contrario, le difettosità gravi salgono dal 4,8% fino al 19,2% per le auto che hanno percorso più strada: più le auto sono "usate" o invecchiate, dunque, più è facile che sorgano problemi seri. Per quel che riguarda i segmenti di appartenenza, le auto migliori sono le Medie Superiori e Alto di Gamma, con un buon indice di affidabilità (75,0), il peggior segmento è invece quello delle Piccole e Utilitarie (60,8).

Le auto vincitrici nelle singole classi sono Audi A1 (97,1), Ford Focus (97,3),BMW Serie 3 (97,1), Mercedes Classe E (97,4), BMW X1 (96,2) per Fuoristrada e SUV e le citate vincitrici BMW Z4 (97,7) tra le sportive e Ford C-MAX (97,7) per Monovolume e Multispazio. Tra i veicoli commerciali prevale invece il Volkswagen Crafter (77,6), seguito da Mercedes Sprinter (73,6) e Peugeot Boxer (71,2), con un indice inferiore e tutti gli altri segmenti di automobili. Emerge dal rapporto l’alta affidabilità della case tedesche: 19 delle valutazioni migliori su 24 rapporti sono relative ad automobili Made in Germany. Quattro posizioni sono dominate da auto giapponesi e una da una vettura svedese, la Volvo S80/V70.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Le auto più affidabili del 2013: la classifica ufficiale. Foto