Toyota Mirai, la famosa auto a idrogeno si rinnova

Per la mobilità del futuro, la tecnologia a idrogeno sarà un’alternativa importante e Toyota Mirai è in prima linea

Toyota presenterà presto la seconda generazione della Mirai, l’unica auto alimentata a idrogeno della Casa.

Una tipologia di alimentazione che va d’accordo con quelli che sono i programmi di mobilità del futuro, in cui si cercano continue soluzione per diminuire le emissioni inquinanti provenienti dalle auto e dagli altri veicoli e di ridurre in maniera drastica i costi per il carburante. Oggi l’idrogeno, nonostante appunto sembri un’alternativa molto importante e da non sottovalutare, è ancora un settore di nicchia e sembra che il suo decollo stenti ad arrivare in ogni parte del mondo.

Se parliamo del nostro Paese, ad esempio, al momento in Italia c’è un’unica stazione di servizio con rifornimento di idrogeno e si trova a Bolzano, la città dove è anche stata venduta la prima auto a idrogeno, che per l’appunto è una Toyota Mirai. Nonostante questa forma di mobilità sia ancora molto d’élite, Toyota continua a crederci e propone quindi la nuova generazione della sua vettura, che potremo vedere sul mercato nel 2020, quindi non manca molto.

È stato il presidente della Casa Takeshi Uchiyamada a dare l’annuncio del prossimo debutto della nuova versione della Toyota Mirai a idrogeno: lo ha detto proprio in occasione di un convengo a Tokyo, in cui si parlava della tematica dell’idrogeno, appunto. Non sono state svelate molte informazioni riguardo la nuova macchina, anzi si sa davvero poco. Quello che possiamo dire è che manterrà le linee e lo stile unici simili a quelli della vecchia generazione, in modo da essere facilmente riconoscibile per il suo carattere esclusivo.

Anche per quanto riguarda il prezzo di listino purtroppo non è trapelata alcuna informazione. Il modello di Toyota Mirai presente oggi sul mercato non è di sicuro alla portata di tutti, la Casa però crede molto nell’alimentazione a idrogeno ed è fiduciosa sul fatto che il prezzo in futuro si possa abbassare in maniera notevole, grazie alla maggior diffusione di queste auto e al miglioramento della tecnologia. Nei programmi di Toyota c’è già anche una terza generazione di Mirai, che dovrebbe arrivare sul mercato entro i prossimi dieci anni. Forse a quel punto finalmente il suo costo sarà in linea con quello di un’auto ibrida qualsiasi che vediamo oggi sui listini, più o meno alla portata di tutti.

Chiaramente sarà necessario analizzare la risposta del mercato, che oggi sembra particolarmente orientato alle auto elettriche come alternativa per la mobilità del futuro. Toyota continua però ad essere convinta del fatto che le vetture alimentate a idrogeno sono il futuro, e non è l’unica Casa automobilistica a pensarlo, anche Hyundai, che vende la Nexo, Mercedes, che ha realizzato la GLC F-Cell, Bmw, che ha lanciato la concept Hydrogen Next e Honda, che ha in listino la Clarity, condividono la cosa, nonostante il mercato per ora non sia attento a questa alternativa.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Toyota Mirai, la famosa auto a idrogeno si rinnova