Toyota LQ, l’auto a guida autonoma e intelligente

Nel Motor Show di Tokyo sarà possibile ammirare il prototipo dell'auto autonoma del produttore giapponese

Il Motor Show di Tokyo che prenderà il via il prossimo 24 ottobre sarà un “appuntamento campale” per Toyota. L’azienda nipponica, secondo produttore al mondo per numero di veicoli venduti, presenterà diverse novità nel corso della kermesse: dallo sviluppo della piattaforma full electric ai nuovi modelli a idrogeno.

Non mancherà spazio, poi, per mostrare i progressi fatti a livello di guida autonoma. Le nuove auto elettriche, ad esempio, saranno dotate di un’intelligenza artificiale capace di condurre il veicolo nelle strade a scorrimento veloce, scegliendo autonomamente quando è arrivato il momento di sorpassare l’auto che precede e quando, invece, è il caso di restare nella propria corsia di percorrenza. Non solo: all’interno dell’esposizione speciale “Future Expo”, Toyota toglierà i veli dalla concept car LQ, una smart car iperconnessa e dalle caratteristiche futuristiche.

Concept Toyota LQ

fonte: ufficio stampa Toyota

Partiamo, ovviamente, dalle specifiche del sistema di guida autonoma. La LQ sarà dotata di un sistema di livello 4: sarà dunque in grado di prendere decisioni in piena autonomia sfruttando le informazioni che arrivano dall’ambiente circostante e dalla “griglia” di altri veicoli connessi alla stessa infrastruttura tecnologica. Il veicolo autonomo di Toyota, dunque, potrà circolare tanto nelle strade cittadine che in quelle extraurbane, senza che il guidatore debba intervenire (anche se la sua presenza al posto di guida è necessaria, in caso di pericoli o emergenze di vario genere).

Il merito di questa avanzata capacità automobilistica è di Yui, l’intelligenza artificiale che controllerà l’intero veicolo e che sostituirà il guidatore al volante. Stando alle indiscrezioni circolate nei giorni passati, Yui è un vero e proprio “assistente alla guida”, capace di interagire vocalmente con chi si trova nell’abitacolo dell’auto e di adattarsi alle esigenze e allo stile di guida del proprietario del mezzo. Gli algoritmi di intelligenza artificiale, infatti, saranno affiancati anche da algoritmi di machine learning, che consentiranno al “cervellone elettronico” di imparare sempre cose nuove.

La Toyota LQ, inoltre, sarà dotata di connettività 5G (la nuova connessione mobile ultraveloce), che le consentirà di “mettersi in contatto” con altre auto smart che circolano nelle sue vicinanze e ricevere informazioni in tempo reale sulle condizioni del traffico, sul meteo e altro ancora. Inoltre, le informazioni relative al veicolo saranno mostrate adottando la tecnologia della realtà aumentata.

Un’auto futuristica, che potreste però guidare molto prima di quanto immaginiate: i primi prototipi per i test drive dovrebbero essere pronti già a partire dal 2020. Insomma, basterà armarsi di un po’ di pazienza e poi sarà possibile salire a bordo dell’auto del futuro di Toyota.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Toyota LQ, l’auto a guida autonoma e intelligente