Toyota, debutta l’ammiraglia con fuel cell a idrogeno

Il brand giapponese debutta finalmente con la sua nuova ammiraglia a celle combustibili presentata lo scorso anno

Al Salone di Tokyo 2019 è fu presentata la nuova Toyota Mirai, che oggi sembra finalmente essere pronta al lancio nella sua versione di produzione. Secondo quanto è stato confermato dalla Casa, la seconda generazione della Mirai arriverà il prossimo anno, verrà svelata a dicembre.

Per quanto riguarda l’estetica, pare che il modello definitivo sarà praticamente identico (o quasi) al concept esposto alla rassegna. Con il lancio di Mirai, nel 2014 Toyota ha aperto nuovi orizzonti per il settore dell’automotive. Oggi il brand porta la sua avanzata tecnologia delle celle a combustibile (FCEV) su un nuovo livello, con la nuova generazione di Mirai.

Il modello attuale è un esempio, per sensibilizzare il pubblico su come l’idrogeno sia la soluzione ideale per un futuro più pulito e sostenibile. Una vettura dotata di tecnologie avanzate, ma comunque molto pratica e con un’autonomia di circa 500 km, con tempi di rifornimento di pochi minuti e in grado di emettere solo “gocce d’acqua”.

Al Salone d Tokyo sono stati svelati tutti gli affinamenti apportati alla nuova Mirai in termini di eccellenza tecnica, dinamica di guida e design. La nuova generazione sarà molto più di una semplice eco-car, sarà infatti la vera e propria dimostrazione di come la tecnologia FCEV non ponga limiti alla creazione di un modello divertente da guidare e bello da guardare.

nuova toyota mirai

Fonte: Ufficio Stampa Toyota

Resta prioritaria l’efficienza, con un grande incremento dell’autonomia grazie al perfezionamento del sistema di celle a combustibile e grazie all’utilizzo di serbatoi per l’idrogeno più grandi. Yoshikazu Tanaka, Chief Engineer della nuova Mirai, ha dichiarato: “Siamo riusciti a realizzare un’automobile che i clienti vorranno guidare in qualsiasi momento, una vettura dal design accattivante, capace anche di offrire una dinamica che faccia divertire alla guida”.

Toyota Mirai già oggi, nella generazione precedente, conquista con il design degli esterni, caratterizzati da linee basse, proporzioni eleganti, una silhouette slanciata, per un look robusto e distintivo. Gli interni sono stati concepiti come uno spazio sobrio, moderno, confortevole e accogliente. La più recente piattaforma modulare TNGA a trazione posteriore di Toyota, progettata per consentire l’installazione di powertrain diversi, tra cui le celle a combustibile, assicura alla nuova Mirai maggiore rigidità strutturale; questo contribuisce positivamente all’agilità e alla risposta della vettura.

Gli affinamenti apportati alla performance delle celle a combustibile garantiscono alla nuova Toyota Mirai una risposta più lineare nelle partenze da fermo e una marcia più confortevole, l’auto è leggera e filante anche sulle strade ricche di tornanti, mentre in autostrada assicura un eccezionale senso di comfort e sicurezza. Il lancio in Italia è previsto nel corso del 2021 e potrebbe rimettere in moto iniziative volte ad offrire un’alternativa più pratica per i potenziali acquirenti dell’auto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Toyota, debutta l’ammiraglia con fuel cell a idrogeno