Torna il mitico furgone anni ’50: oggi è elettrico

Il Regno Unito potrà riabbracciare l'iconico J-Type di Morris Commercial, il furgone più venduto di sempre che tornerà in una veste tutta nuova

Ricordate lo storico Bulli, il pulmino firmato Volkswagen che ha segnato la generazione degli anni Cinquanta col suo look inconfondibile? Di recente la Casa automobilistica tedesca ha deciso di trarre ispirazione dal quell’iconico furgoncino per dar vita a I.D. Buzz, un minivan dal design simile ma dal motore elettrico. Un vero successo per il modello che vi abbiamo raccontato e che, probabilmente, ha spinto tanti altri a fare lo stesso. È il caso di Morris Commercial, che ha deciso di dar vita a un revival del J-Type, modello arrivato sulle strade a fine anni Quaranta.

Torna il mitico furgone degli anni Cinquanta

Spinta dal successo globale del van elettrico tedesco, dalla Gran Bretagna è stata Morris Commercial ad accelerare il programma di introduzione nel Regno Unito e in altri mercati selezionati di un suo “commerciale” elettrico. Partendo da una base ben conosciuta, il famoso J-Type introdotto nel 1948 e in produzione fino al 1961, la Casa ha infatti deciso di produrre un modello replica, ma con qualche “miglioria”.

Già annunciato nel 2017, col lancio che doveva avvenire nel 2021, il nuovo J-Type pensato oltremanica oggi porta in dote una piattaforma elettrica moderna e un abitacolo proiettato nel futuro. Si tratta di un vero e proprio tributo fedele a un mezzo commerciale diffusissimo in Gran Bretagna e nelle nazioni del Commonwealth che, a oltre sessant’anni dal suo ultimo modello prodotto, torna in vita assecondando quello che è il mondo che lo circonderà.

Nell’era della mobilità sostenibile e amica dell’ambiente, da Morris Commercial è arrivata la decisione di puntare su una sicurezza del passato, ma con uno sguardo al futuro. In 4,6 metri di lunghezza, questo furgone può trasportare carichi fino a una tonnellata di peso e 6 metri cubi in volume e oggetti con una lunghezza fino a 2,4 metri.

Qu Li, ingegnere della Casa, ha rassicurato che il veicolo sarà di 2,5 tonnellate, potrà contare su una batteria da 60 kWh per un’autonomia di 320 km e una ricarica dell’80% in mezz’ora utilizzando il caricatore rapido da 50kWh e circa 9 ore, con una presa di ricarica standard da 7kW (a proposito di ricarica, qui vi abbiamo parlato di una microcar innovativa).

Torna il mitico furgone anni '50: oggi è elettrico
Fonte: Ufficio Stampa Morris Commercial
J-Type è stato il furgone che ha fatto le fortune di Morris Commercial negli anni Cinquanta e Sessanta

L’elettrico in ritardo

J-Type ha un passato ricco di successo che Morris Commercial spera di poter cavalcare nuovamente. Dal suo lancio nel 1948 alla fine della produzione nel 1961 divenne il furgone più venduto al mondo e venne scelto per la grande capacità di carico e di lavoro. Grazie alle allora innovative porte scorrevoli e al fondo basso e piatto, venne addirittura scelto dall’esercito britannico, dal servizio postale e da tantissime aziende.

Il nuovo modello, quindi, poggerà su basi solide e riprende in tutto il design dello storico furgoncino. A partire dal tetto curvo, infatti, il nuovo J-Type elettrico non avrà nulla da invidiare al modello che fece le fortune di Morris Commercial. Un modello che però, come detto, arriva in ritardo rispetto ai piani che aveva la Casa. Nel 2017, infatti, il piano era quello di lanciare i primi modelli elettrici già dal 2021, ma il tutto è stato posticipato per motivi plurimi. Il primo di tutti è quello legato al dissesto finanziario della LDV con sede a Birmingham, che si era impegnata nell’iniziativa.

La LDV ora è stata rilevata in parte dalla cinese Eco Concepts di Qu Li, un acquisto che ha generato molto interesse e che ha permesso, seppur con due anni di ritardo, di mantenere la promessa data con tutti gli affezionati clienti che non vedevano l’ora di ritrovare su strada l’iconico furgone.