Test Porsche Macan, il piccolo SUV che diverte in pista. Foto

Abbiamo provato la "Tigre" della Casa di Stoccarda con un pilota della Porsche Sport Driving School

Abbiamo provato, la "tigre", il piccolo SUV della casa di Stoccarda, anche se ad aiutarci a "domarla", c’era un pilota della Porsche Sport Driving School. Per provare la Porsche Macan siamo andati sul tracciato dell’ADAC a Dusseldorf e non c’è voluto molto per capire che la Macan c’entra davvero poco con la Porsche Cayenne.

Già la posizione di guida è un indizio: nella Macan sembra di scendere, anche se la seduta è leggermente rialzata, inoltre il volante deriva dalla Porsche 918 Spyder. L’esemplare su cui siamo saliti è una preserie, lo si capisce dai connettori ancora a vista sotto i sedili posteriori, ma come ci spiega il collaudatore, lo sviluppo della vettura volge ormai al termine.

Partiamo per il primo giro in modalità Comfort per testare il V6 birutrbo da 3.6 litri e 400 CV. In questa fase la guida ci sembra molto pulita, la vettura asseconda con fluidità i movimenti sul volante del pilota che ci conferma che il rollio è assente ed anche il sottosterzo, grazie al PTM (Porsche Traction Managment NdR), è molto limitato.

C’è poi una parte di tracciato dove è simulato un fondo ghiacciato sul quale il collaudatore passa senza indecisioni fiducioso sia della tenuta degli pneumatici all-season da 20 pollici, sia dell’aiuto dell’elettronica. Passiamo poi alla modalità Sport che scegliamo dalla console centrale. La Macan si irrigidisce, la risposta di volante, acceleratore e cambio PDK è più diretta e ci si inizia davvero a divertire con la trazione all’80% dietro.

Sembra di star seduti su di una Porsche 911 e la guida del pilota diventa più spettacolare mentre ci spiega come in queste condizioni "ti rendi conto che è una vera Porsche e che l’esperienza di guida è abbastanza distante da un SUV". Affrontiamo l’ultima tornata in Sport Plus con i controlli elettronici disattivati e il collaudatore si lascia andare a una successione di spettacolari traversi.

I motori disponibili sulla Macan sono tutti V6: due benzina biturbo rispettivamente da 3 e 3.6 litri, capaci di erogare 340 e 400 cavalli e un diesel 3.0 (derivato dal propulsore Audi) con turbina a geometria variabile da 258 cavalli. Da rimarcare che quest’ultima versione in Italia sarà commercializzata con una leggera riduzione di potenza, per stare sotto i 184 kW previsti dal superbollo. Difficile trovare una rivale diretta per quest’auto che sembra aver creato una nuova nicchia nella nicchia.

(a cura di OmniAuto.it)
 


 

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Test Porsche Macan, il piccolo SUV che diverte in pista. Foto