Test patente: i 5 cartelli da ricordare per essere promossi. Foto-guida

Vi diciamo quali sono i segnali fondamentali per passare l'esame di teoria senza problemi

Incubo ricorrente: l’esame di maturità o il test per prendere la patente? Dipende dalle persone. C’è chi ha davvero paura dei quiz per la licenza di guida, e allora una prima soluzione è arrivare il giorno giusto col minor numero di incognite possibile.

Ricordando che al candidato viene proposto un questionario composto da 40 quesiti singoli, con risposta "vero" o "falso", partiamo dal classico cartello di un pericolo, con punta del triangolo all’insù.

Sotto al segnale si trova un pannello integrativo rettangolare che specifica il tipo di pericolo (esempio: attraversamento binari di manovra). In situazioni di emergenza, nell’immediatezza può essere utilizzato da solo, senza pannelli integrativi. Il comportamento? Moderare la velocità perché vi approssimate a un pericolo, e massima prudenza.

Solo in questa prima parte del 2013, ben 11 bimbi – mentre attraversavano la strada – sono morti, perché investiti; e allora, ecco il segnale-chiave: si trova vicino a un ambiente frequentato da bambini (scuole, campi da gioco, giardini pubblici).

Bisogna moderare la velocità e, se occorre fermarsi. In generale. fare attenzione al movimento improvviso e ai comportamenti imprudenti dei bambini (anche di quelli che si trovano sul marciapiede) e non sorpassare veicoli che si sono fermati per lasciarli attraversare.

Ancora qualche settimana e questo segnale diverrà protagonista: obbliga, subito dopo il cartello, a montare le catene sulle ruote motrici (anteriori o posteriori, a seconda del tipo di veicolo) o gli pneumatici da neve e vieta il transito ai veicoli che ne sono sprovvisti. Si trova su strade innevate o ghiacciate.

Invece, assoluta attenzione quando c’è la croce di S. Andrea: è nelle immediate vicinanze della linea ferroviaria, solamente nei passaggi a livello senza barriere e indica la presenza di un solo binario. Può essere posta in senso orizzontale e verticale, ed è integrata da due luci rosse lampeggianti alternativamente quando sta per arrivare un treno.

Ecco uno dei segnali più delicati. Dimenticate la regola della precedenza a chi arriva da destra. Col triangolo a punta ingiù, prescrive di dare la precedenza ai veicoli circolanti sulla strada che si incrocia o su cui ci si immette. Se abbinato ad un semaforo, vale quando il semaforo funziona a luce gialla lampeggiante.

(a cura di OmniAuto.it)

 

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Test patente: i 5 cartelli da ricordare per essere promossi. Foto...