Test Great Wall H6, il SUV cinese “made in Europe”. Foto

Le cinesi non sono più low cost: buone finiture, qualità di guida e prezzo base di 21.980 euro

Ormai ci siamo: i cinesi sono arrivati in Europa, e la qualità costruttiva non è più quella di un tempo. Lo dimostra il Great Wall H6, nuovo SUV prodotto da una delle maggiori case automobilistiche della Cina. Un progetto orientale, che però è realizzato in Europa, nello stabilimento di Lovech, in Bulgaria.

E con doti  che in parte stupiscono, a cominciare dalla carrozzeria, che somiglia un po’ a certe proposte SsangYong o Honda, ma che tutto sommato è moderno senza strafare, e con un buon trattamento delle superfici. L’H6 è lungo 4,64 metri e piuttosto imponente: i cerchi da 17", rispetto alla fiancata, sembrano un po’ scomparire.

L’abitacolo, però, è studiato per sfruttare bene lo spazio, e con un bagagliaio da primato rispetto alle concorrenti, fino a un massimo di 2.010 litri. Anche dentro i materiali sono dignitosi: è vero che la plastica rigida della plancia e le superfici lucide di console e porte hanno un aspetto un po’ povero, e alcuni comandi sembrano un po’ datati, però la ricca versione Premium, da noi provata, può contare anche sui sedili in pelle a regolazione elettrica, e sul tetto apribile in vetro sopra i posti anteriori.

Niente male anche nella guida: il 2 litri turbodiesel da 143 CV ha una buona spinta oltre i 2.000 giri; fa un po’ di rumore, anche se l’abitacolo è nel complesso ben insonorizzato. Buona la sensibilità dello sterzo, e l’assetto piatto non mette ansie, né fa venire il mal di mare, grazie anche a soluzioni tecniche come il retrotreno multilink. E i freni a disco riescono a fermare in sicurezza una massa di 1.800 kg. Qualche neo?

Forse il cambio manuale a 6 marce, lento e che si impunta un po’. In autostrada la guida è sicura e tranquilla, nel fuoristrada leggero aiutano le quattro ruote motrici e gli angoli di attacco adeguati. Beve tanto? Senza troppa attenzione, la nostra media è stata di 8 l/100 km. Quanto al prezzo, è aumentato, insieme alla qualità. La Great Wall H6 4WD Premium da noi provata e con dotazioni full ha un prezzo di 27.960 euro. Se si vuole risparmiare, si parte da 21.980 euro per l’allestimento base a due ruote motrici, che però arriverà da metà anno. Competitiva rispetto alla concorrenza, ma non la più economica: non è una cinese low cost.

(a cura di OmniAuto.it)
 


 

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Test Great Wall H6, il SUV cinese “made in Europe”. Foto