Tesla rinuncia al suo modello da record

La nuova versione sportiva della berlina elettrica di successo non si farà, cancellata dai programmi

Tesla Model S è una delle vetture di maggiore successo per la Casa di Palo Alto, tanto che negli ultimi mesi era stata annunciata una nuovissima versione ancora più sportiva della berlina, con più autonomia. L’annuncio shock di Elon Musk, la nuova variante non arriverà mai.

Il CEO di Tesla ha deciso infatti di annullarne la produzione e quindi anche la presentazione, che avrebbe dovuto essere proprio tra pochi giorni. La versione più estrema della Model S Plaid, secondo Musk non è necessaria; lo si può leggere in un tweet in cui lui stesso ammette: “La Plaid+ è cancellata. Non ce n’è bisogno, perché la Plaid è già abbastanza”.

E quindi toglie dal configuratore la versione Plaid+ della Model S, e blocca ovviamente così tutti gli ordini di una variante che probabilmente non si farà mai. Chi però aveva già preordinato la sua Plaid+ adesso cosa farà? Nei prossimi giorni sicuramente arriveranno le risposte di Tesla per i clienti, la Casa potrebbe proporre l’acquisto della Plaid con uno sconto riservato oppure restituire i soldi della caparra a chi ha già effettuato il versamento e non si accontenta.

Elon Musk ha ragionato sul lancio di questa nuova versione della Model S, pensando che l’autonomia promessa dalla Plaid, già ottima (di 628 chilometri), in effetti può bastare. Secondo il CEO infatti i suoi clienti non hanno bisogno di batterie più capienti, perché sono già estremamente soddisfatti dalle percorrenze garantite dalle vetture di Palo Alto.

La nuova Model S Plaid+ quindi non si farà più. Secondo quanto dichiarato da Tesla, avrebbe offerto un’autonomia da verso record di 520 miglia (837 km) con una singola carica, grazie alle nuove batterie 4680. Sarebbe chiaramente aumentato il prezzo di listino rispetto alla versione standard Plaid, 98.613 euro contro 123.269 euro della variante Plus. C’è da dire che il ritardo nella realizzazione dei nuovi accumulatori potrebbe aver contribuito alla cancellazione della Plaid+ dai piani aziendali.

Elon Musk sostiene che la sua la Tesla Model S Plaid sia “l’auto di produzione più veloce mai costruita”, ma ovviamente prendiamo con le pinze quanto dichiara. È vero che le prestazioni della berlina sono assolutamente ottime nell’industria automobilistica oggi, c’è da dire però che non è assolutamente certo che la Plaid possa essere dichiarata auto più veloce al mondo. I record attuali che conosciamo bene sono assolutamente superiori ai 320 km/h dell’elettrica.

La Plaid oggi ha una potenza massima di 1.020 CV e scatta da 0 a 100 km/h in meno di due secondi. Come specificato dalla Casa, in 1,99 secondi, senza calcolare però il tempo del rollout, che è la differenza di tempo tra l’accelerazione e il tempo misurato. Detto in parole povere, il cronometro non parte quando l’auto è ancora ferma e scatta, ma quando si è già mossa, eliminando il momento del pattinamento iniziale. Considerando questo, nello scatto 0-100 la Plaid potrebbe non detenere il primato, visto che la Rimac dichiara un tempo di 1,9 secondi per la Nevera.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Tesla rinuncia al suo modello da record