Tesla apre in Europa la più grande fabbrica di batterie al mondo

Come già aveva annunciato Elon Musk, lo stabilimento di Berlino sarà produttore dei record nel settore delle batterie

Ancora una volta parliamo di lui, Elon Musk, il Ceo di Tesla, l’azienda che produce le auto elettriche più famose al mondo. Casa che si sta ingrandendo sempre più sul mercato internazionale, acquisendo sempre più importanza.

Elon Musk aveva già parlato lo scorso anno della nuova Gigafactory di Tesla per l’Europa, per la sua apertura è stata scelta la Germania, precisamente a Berlino, vicino al nuovo aeroporto. Si tratta di uno stabilimento molto grande che verrà affiancato da un centro di design e di progettazione.

L’ingegneria e l’arte tedesche per il Ceo di Tesla sono un vero tesoro da cui attingere, e soprattutto il brand potrà contare sempre più sulle performance all’estero per il suo business, in particolare su quella in Cina e in Europa. La Giga Berlin, come ha anticipato Elon Musk, sarà in grado di produrre mezzo milione di auto elettriche all’anno e sarà anche il maggior centro di produzione al mondo di batterie al litio. Ad affermarlo è stato Elon Musk che, durante una conferenza sulle batterie organizzata dal ministero dell’economia tedesco, ha ricordato che la prima Tesla Gigafactory europea inizierà con una capacità di circa 100 gigawattora all’anno, prima di aumentare fino a 250 GWh all’anno.

Elon Musk è diventato la seconda persona più ricca del mondo, secondo Bloomberg, superando Bill Gates; Tesla ha toccato una valutazione di mercato di 500 miliardi di dollari, insomma, una situazione che non possiamo far altro che definire positiva per la Casa di Palo Alto. Il Ceo quindi non si è lasciato scappare il grande annuncio, ha confermato infatti che la sua Gigafactory berlinese sarà la fabbrica di batterie più grande del mondo.

Probabilmente lancerà anche una Tesla più piccola per l’Europa. “Negli Stati Uniti le auto tendono ad essere più grandi, guidavo una Model X in giro per Berlino e abbiamo avuto molti problemi a trovare un parcheggio che potesse andare bene”, queste le sue parole. Chissà se davvero – finalmente – arriverà una Tesla compatta. Musk è in arrivo in Germania, sarà lui stesso infatti a reclutare gli 8.000 ingegneri necessari, o almeno, è quello che apprendiamo grazie al quotidiano tedesco Handelsblatt. Oltre alle batterie, a Berlino si produrranno anche la entry level Model 3 e il crossover Model Y. Attendiamo gli sviluppi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Tesla apre in Europa la più grande fabbrica di batterie al mondo