In Italia ci sono 20 mila persone che hanno perso tutti i punti della patente

Da quando nel 2003 è stato riformato il Codice della Strada migliaia di persone hanno perso tutti i punti sulla patente, Napoli, Milano e Roma le città più punite.

Da quando è stata effettuata la riforma del Codice della Strada nel 2003 ben 20.000 persone hanno perso tutti i punti a disposizione per poter continuare a guidare e in alcune regioni d’Italia il dato è molto più alto che in altri luoghi, a sottolineare come in determinate zone della penisola le persone siano molto meno attente a conservare i propri punti sulla patente.

La regione al primo posto di questa classifica? Mettendo in rapporto il numero di persone che sono abilitate alla guida con quelle che hanno esaurito i loro 20 punti è il Friuli Venezia Giulia, con lo 0,070 % a guidare la classifica dell’indisciplina. Seguono poi la Calabria con lo 0,067 % e la Campania con lo 0.065 %.

Andando però a contare uno per uno gli ex patentati ormai impossibilitati di mettersi alla guida della propria vettura per aver effettuato troppe infrazioni bisogna spostarsi invece in Lombardia. Nell’intera regione ci sono 3991 persone che hanno terminato i propri punti. In Campania, regione comunque molto popolata ne sono 2.195. Sul terzo gradino del podio si piazza il Piemonte con 1793 automobilisti che hanno terminato tutti i punti.

Analizzando invece le città dal punto di vista provinciale è Napoli ad avere il maggior numero di indisciplinati con 1.560 persone prive di patente. A poca distanza Milano, con 1.355 persone e quasi a pari merito Roma, con 1.347 persone che hanno necessità di superare nuovamente gli esami per recuperare la licenza di poter guidare.

E la differenza tra gli uomini e donne smentisce il trito proverbio che vuole le donne come pericolo costante alla guida. Nello 0,083% dei casi sono i maschi ad avere problemi con i punti della patente, mentre se si analizza l’universo femminile alla guida appena lo 0,010 % ha avuto la sospensione della patente per aver terminato i proprio punti. Un dato che non va affatto sottovalutato e che incide molto anche sulle economie degli automobilisti. Chi ha perso molti punti sulla patente o addirittura tutti è costretto poi a subire oltre il danno di non poter guidare anche la beffa di vedersi aumentare la polizza assicurativa.

MOTORI In Italia ci sono 20 mila persone che hanno perso tutti i punti della&...