Svolta Xiaomi, in arrivo un’auto elettrica dal gigante cinese

Xiaomi inizia la sua attività di veicoli elettrici intelligenti con un avviso ufficiale alla Borsa di Hong Kong

Lei Jun, fondatore, presidente e CEO di Xiaomi, ha dichiarato la nuova attività nell’ambito dei veicoli elettrici, che sarà gestita da una consociata interamente controllata da Xiaomi con un investimento iniziale di 10 miliardi di RMB.

Nel corso dei prossimi 10 anni, Xiaomi si impegna a investire in totale circa 10 miliardi di dollari. Lei Jun sarà anche CEO del business dei veicoli elettrici intelligenti; lui stesso ha dichiarato: “La decisione è stata presa dopo numerose discussioni tra tutti i nostri partner. Sono disposto a mettere in gioco tutta la mia reputazione personale e lottare per il futuro del nostro veicolo elettrico intelligente. Sono determinato a guidare la mia squadra e a lottare per il successo del veicolo elettrico Xiaomi”. Negli ultimi 75 giorni ha assistito al viaggio decisionale completo del team esecutivo di Xiaomi, inclusa una ricerca rigorosa e completa nel settore dei veicoli elettrici: 85 incontri con oltre 200 esperti del settore, quattro dibattiti di gestione interna e due riunioni del consiglio di amministrazione.

Xiaomi è al suo apice e ha gettato le basi per aprire nuovi orizzonti e iniziare a costruire la sua attività nell’ambito dei veicoli elettrici intelligenti. Secondo i suoi ultimi risultati finanziari, le spedizioni globali di smartphone di Xiaomi hanno raggiunto 146 milioni, confermando la posizione dell’azienda tra i primi 3 a livello globale. Le vendite di smartphone premium hanno superato 10 milioni di unità. Le vendite di TV hanno superato il mercato della Cina continentale per 8 trimestri consecutivi. Xiaomi continua a guidare il settore. Entro la fine del 2020, il Gruppo deteneva una riserva di cassa di 108 miliardi di RMB.

In una lettera interna ai dipendenti, Lei Jun ha dichiarato che Xiaomi ha vantaggi distinti e unici nella produzione di automobili. Sottolinea infatti che i veicoli elettrici intelligenti hanno trasformato radicalmente il modello di business dell’industria automobilistica tradizionale e Xiaomi ha la più profonda comprensione di questo modello di business. Xiaomi, secondo il CEO, ha la più vasta esperienza nell’integrazione di software e hardware e il più profondo know-how di produzione nel settore di Internet, ha inoltre un ecosistema smart che è il più grande in termini di scala, il più diversificato in termini di categoria di prodotto e il più attivo in termini di connessioni utente. Possiede numerose tecnologie di base che possono essere applicate al business dei veicoli elettrici intelligenti ed è un marchio potente, con una solida base di utenti. Xiaomi dispone infine di abbondanti risorse di cassa che al brand di investire con fiducia.

Lei Jun dichiara: “I veicoli elettrici intelligenti (Xiaomi è già nel settore grazie ai monopattini elettrici dell’azienda partner Ninebot) rappresentano una delle maggiori opportunità di business nel prossimo decennio e una componente indispensabile per il nostro futuro. Entrare in questo business è una scelta naturale per noi poiché espandiamo il nostro ecosistema AIoT intelligente e adempiamo la nostra missione di consentire a tutti nel mondo di godere di una vita migliore attraverso una tecnologia innovativa”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Svolta Xiaomi, in arrivo un’auto elettrica dal gigante cinese