Suzuki Swift Sport: frizzante e vera sportiva a cinque porte. Foto

La compatta giapponese offre a 19.300 euro divertimento, motore da 136 CV e due porte in più

Una compatta sportiva con cinque porte? Può essere una rarità, soprattutto se è disponibile a listino anche una versione a tre porte, considerata più adatta allo scopo per più di un motivo: priorità al "pilota" rispetto ad eventuali passeggeri, struttura generale teoricamente più rigida, estetica che ricorda di più una tradizionale coupé.

Suzuki, invece, gioca la carta della Swift Sport a 5 porte, per chi vuole maggiori prestazioni senza rinunciare alla comodità delle porte in più. Ci siamo confrontati direttamente nella prova di questa berlinetta sportiva a cinque porte, che adotta lo stile dell’ultima versione ristilizzata nel mese di luglio.

Tra le caratteristiche, rispetto al modello precedente, un frontale lievemente diverso, le luci diurne a LED e l’arrivo dei nuovi colori Giallo Sunburst e Blu Boost, per un totale di sei tinte disponibili. Le dimensioni sono invariate rispetto alla Swift Sport tre porte, con una lunghezza di 3.890 mm e una larghezza di 1.695 mm, che rendono la vettura ben sfruttabile anche in città.

Nella tre porte come nella cinque, l’assetto rimane ribassato di 25 millimetri, mentre il peso aumenta di 15 kg, passando da 1.115 a 1.130 kg. Altre caratteristiche sono i cerchi da 17 pollici e il terminale di scarico doppio, integrato nello scivolo posteriore, per un look ancora più sportivo.

Nell’abitacolo, la principale novità delle nuove versioni è la presenza del navigatore satellitare, con touch screen e sistema vivavoce Bluetooth, che è offerto di serie. Al volante, i sedili avvolgono bene anche se in modo non eccessivo, trattenendo in curva ma senza rinunciare alle comodità.

Come si addice ad una sportiva, il volante è in pelle e la pedaliera è in acciaio, mentre i due passeggeri posteriori -la Swift è omologata per quattro persone- possono contare su un miglior confort e soprattutto su una migliore accessibilità.

Veniamo però all’aspetto più interessante per una piccola auto che fa delle prestazioni uno dei suoi punti di forza: le doti stradali. L’abbiamo guidata al Centro di Guida Sicura Motoroasi Piemonte di Susa mettendo alla prova le sue caratteristiche su pista.

Dotata di un assetto rigido, la Swift Sport a 5 porte è un poco più morbida rispetto alla versione a tre porte, ma permettendo comunque di scaricare bene sulle ruote i 136 cavalli del motore da 1.6 litri, che, come un motore a benzina aspirato di concezione classica, dà il meglio di sé agli alti regimi, oltre i 4.000 giri.

Con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi, dimostra un certo brio nello scatto da ferma, mentre in curva, anche con i controlli disinseriti, tende ad allargare la traiettoria con il "muso" se si accelera un po’ troppo, ma senza poi faticare a rimetterla in linea, rallentando e agendo sullo sterzo.

Il cambio è a sei marce, e ha rapporti sportivi fino alla quinta, mentre la sesta è un po’ più lunga, e serve più che altro per risparmiare carburante. E il prezzo?

Risulta competitivo rispetto alla concorrenza, grazie anche alla disponibilità di numerosi accessori di serie: per 19.300 euro, 700 in più rispetto alla tre porte, sono offerti climatizzatore automatico, fari allo xeno, avvio motore senza chiave e tre anni di garanzia; con l’operazione "Suzuki&Safe" è compreso anche un corso di guida sicura al centro Motoroasi di Susa, vitto e alloggio inclusi.

(a cura di OmniAuto.it)
 

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Suzuki Swift Sport: frizzante e vera sportiva a cinque porte. Foto