Suzuki JIMNY debutta sul mercato italiano

Esattamente 20 anni dopo il lancio della terza generazione, torna Jimny nelle concessionarie italiane

Nel 1998 fu lanciata la terza edizione del Suzuki Jimny, che torna oggi, dopo 20 anni nelle concessionarie in Italia.

Questo a dimostrazione che la filosofia con cui è stata progettata la vettura è ancora attuale, fondata su grandi performance e concretezza, un vero must per la Casa. Un grande esempio di praticità e di carattere, un’auto sempre pronta per l’avventura, abile nei fuoristrada. La nuova auto prevede un equipaggiamento di serie ben fornito, con un ottimo sistema multimediale, i fari LED con il sistema integrato di ultima generazione detto “nontiabbaglio”, i fendinebbia e i lavafari.

Altre importanti peculiarità della vettura sono i sedili anteriori riscaldati, il climatizzatore automatico e i vetri posteriori oscurati. La macchina monta il sistema Cruise Control e tutta la tecnologia in ambito di assistenza alla guida, i dispositivi all’avanguardia come il mantenimento della corsia, il riconoscimento dei pedoni e dei cartelli stradali e, novità assoluta per la Casa, il sistema che monitora gli eventuali colpi di sonno e quello che genera la frenata automatica d’emergenza.

Proprio il prossimo week end, i giorni sabato 29 e domenica 30 settembre 2018, Porte Aperte per il pubblico per la nuova Suzuki Jimny, protagonista nelle concessionarie che accoglieranno tutti gli appassionati e dove i potenziali clienti potranno provare la vettura e fare il test drive.

Il più noto fuoristrada ultracompatto è tornato. L’azienda produttrice è nata nel 1909 dal fondatore, il signor Suzuki, da cui ha preso il nome, che aveva costruito inizialmente una società per realizzare telai tessili in Giappone. È solo nel 1920 che l’azienda viene riorganizzata, per poi divenire nel 1954 Suzuki Motor Corporation LTD; giusto l’anno dopo venne fabbricata la prima auto del brand, la Suzukilight, e nel 1970 il primo 4×4 compatto, Jimny serie LJ10. Una serie infinita di successi e una continua crescita nei vari settori, anche nei motocicli e nei motori marini, puntando sempre all’innovazione, al design, all’affidabilità.

Oggi siamo arrivati alla quarta generazione del Jimny, proposto a listino a 22.500 euro, disponibile in una versione sola con allestimento Top, che rispecchia proprio quella che è la volontà di Suzuki, di offrire al cliente tutti gli optional di serie, senza nessuna sorpresa.

suzuki jimny

MOTORI Suzuki JIMNY debutta sul mercato italiano