Suzuki, l’ibrido geniale traina le vendite

Risultati da record per la Casa nel primo semestre del 2019, grazie alle ibride Ignis, Swift e Baleno

I risultati di Suzuki Italia per quest’anno sono molto positivi, numeri da record per la Casa, soprattutto grazie alla gamma ibrida. Le auto immatricolate a giugno infatti sono aumentate del 52.88% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, una crescita molto importante, soprattutto vista la situazione generale degli altri marchi che, nel mercato italiano, sono in flessione.

I tre modelli ibridi Ignis, Swift e Baleno trainano le vendite del brand, sono infatti le auto con tecnologia hybrid più vendute in Italia. a giugno le Suzuki ibride immatricolate sono state 1.137 in tutto, con un’incidenza del 30.4% sul totale delle immatricolazioni del marchio e un peso del 12% sul mercato delle ibride in generale.

Rispetto al primo semestre del 2018, le immatricolazioni di Suzuki Swift Hybrid sono cresciute del 49%, una tendenza confermata anche dal 39.6% d’incremento di Ignis. Non possiamo dire altro se non che la Casa ha saputo interpretare con tempismo e lungimiranza le esigenze di mobilità degli italiani. Oltre ai soliti vantaggi delle ibride, le auto di Suzuki adottano una tecnologia geniale, utile nella guida di tutti i giorni.

Il cuore del sistema Suzuki Hybrid è l’Integrated Starter Generator, che funge da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico. È alimentato da un pacco di batterie agli ioni di litio a 12V compatto, che è stato posizionato infatti sotto il sedile del guidatore. Il sistema Suzuki Hybrid è versatile e può essere abbinato a due diversi motori, come l’1.2 DUALJET e l’1.0 BOOSTERJET. Suzuki è oggi l’unico costruttore a proporre l’ibrido accoppiato alla trazione integrale, al turbo e alla doppia alimentazione, benzina e GPL BRC.

I risultati ottenuti finora e il record di quota registrato sono il frutto di una strategia di prodotto precisa, che pone le sue fondamenta in un concreto posizionamento tecnologico. Suzuki dimostra inoltre di essere stata lungimirante anche nel fornire sistemi di trazione integrale per rispondere alle esigenze di mobilità e sicurezza dei clienti e nello sviluppare una gamma all’avanguardia.

La Casa propone tre varianti della trazione integrale 4×4 AllGrip, ognuna con caratteristiche specifiche per i vari modelli cui è destinata. Suzuki Swift e Ignis adottano la trazione integrale a giunto viscoso 4×4 AllGrip, che trasferisce automaticamente coppia alle ruote posteriori quando quelle anteriori slittano, migliora la stabilità e la fluidità di guida. Ci sono poi anche la Suzuki Vitara e la S-Cross, che montano la raffinata trazione integrale a controllo elettronico AllGrip Select, che dà al pilota la possibilità di selezionare le modalità Sport, Snow e Lock in base al fondo che deve affrontare. Infine vediamo anche Suzuki Jimny, non poteva mancare, equipaggiato con la trazione AllGrip Pro, che permette di passare da due a quattro ruote motrici o di inserire le marce ridotte per affrontare i percorsi impegnativi in fuoristrada.

MOTORI Suzuki, l’ibrido geniale traina le vendite