Il SUV low-cost italiano mette il turbo

DR5 5.0 presenta una grande novità: oltre al classico motore aspirato sarà disponibile con un’unità sovralimentata

Il grande SUV italiano low-cost viene lanciato in una nuova versione potente oltre alla sua classica veste. Da oggi monta infatti un nuovo propulsore 1.5 turbo a benzina, lo stesso che vediamo sulla più grande F35, per uno sprint di potenza massima di 154 CV e un picco di coppia di 210 Nm a 3.600 giri/min, oltre a una velocità massima dichiarata di 185 km/h.

Il cambio è automatico a sei rapporti, con doppia frizione a secco. Ma non finisce qui, il SUV di successo DR 5.0 presenta anche altri elementi inediti, tra cui innanzitutto una dotazione senza precedenti. Per quanto riguarda l’aspetto esteriore, praticamente non cambia nulla. Invece nella postazione di guida e in generale nell’abitacolo notiamo le differenze rispetto alla versione standard che conosciamo, con il motore aspirato.

Le modalità di guida offerte dalla centralina oggi sono due, Eco e Sport, la prima introdotta per diminuire i consumi e l’altra per sfruttare a pieno il brio del nuovo motore potente. Anche il tetto panoramico è nuovo e i fari del SUV sono stati rinnovati, oggi ancora più tecnologici; si accendono infatti automaticamente e presentano anche la funzione a spegnimento ritardato chiamata “follow me home”. Gli altoparlanti all’interno del veicolo diventano sei in tutto, quattro anteriori e due posteriori, per un suono dell’impianto audio sicuramente migliorato.

DR-5.0

Fonte: DR Automobiles

Non dimentichiamo i sistemi di sicurezza presenti in auto, anch’essi migliorati rispetto alla versione precedente di DR 5.0. Sono stati aggiunti due nuovi cuscini a tendina agli airbag già presenti, i sistemi EPB e Auto Hold invece vanno a sostituire il freno di stazionamento. Il restyling ha interessato anche la struttura portante dell’auto, che è stata rinforzata; le sospensioni posteriori semi indipendenti sono state sostituite da uno schema multi-link a ruote indipendenti decisamente più raffinato. Anche il nuovo DR 5.0 Turbo che deriva dalla F35, altro SUV low-cost del brand, è disponibile con alimentazione bimodale, benzina/GPL, come è d’abitudine fare per la Casa auto molisana.

Per quanto riguarda i prezzi di listino (sempre molto accessibili per DR), la variante alimentata a gas ha un prezzo superiore (anche se di soli 1.000 euro) rispetto alla versione a benzina, che costa 21.900 euro e ha tutto di serie. Il SUV italiano riceve quindi un ottimo upgrade sia per quanto riguarda il restyling interno che per quanto concerne la potenza e il brio del nuovo motore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il SUV low-cost italiano mette il turbo