PROMO

SUV, dai veicoli militari al lusso di oggi: la storia di un successo

La storia dei SUV affonda radici nel secondo dopo guerra, quando iniziarono ad arrivare sul mercato veicoli commerciali e militari simili a furgoni leggeri

Forse non lo sai, ma il SUV che guidi (o vorresti guidare) oggi affonda le sue radici in una storia lunga oltre sessant’anni.

I primi “esperimenti” che hanno portato agli Sport Utility Vehicle moderni, infatti, risalgono al secondo dopoguerra, quando furono immessi sul mercato dei veicoli commerciali e militari molto simili (per scopo e per forma) a dei furgoni leggeri. Questi veicoli, che si sono poi evoluti nei primi minivan, avevano già due delle caratteristiche dei SUV attuali: la guida rialzata e l’ampio spazio interno. All’epoca, però, i modelli di auto che andavano per la maggiore erano certamente le berline e questi SUV primordiali hanno a lungo rappresentato una percentuale minima del mercato dell’auto.

Con gli Anni ‘80 e il successo sempre maggiore delle station wagon, però, il cliente medio ha iniziato ad apprezzare sempre di più un abitacolo spazioso e una posizione di guida comoda. Negli Anni ‘90, invece, gli automobilisti hanno iniziato a chiedere auto solide e comode, per strade sempre meno perfette, che potessero affrontare senza problemi tanto le buche della città quanto lo sterrato leggero o l’autostrada.

La nascita dell’auto tuttofare

Serviva, quindi, un’auto tuttofare, che potesse risultare comoda sia nel traffico cittadino sia nel leggero sterrato/fuoristrada. Nacquero così i primi SUV, anche se, per come oggi li intendiamo, inizialmente sembravano dei “fuoristrada addolciti”. Oggi, invece, sono delle “berline potenziate”, tanto è vero che il mercato attuale offre SUV di tutti i tipi e di tutte le dimensioni.

Caratteristiche mini SUV e SUV compatti

Si parte dai mini SUV e dai SUV compatti: sono quelli più adatti alla città, grazie alle dimensioni non eccessive che non limitano le possibilità di parcheggio. Di solito non superano i 4,2 metri di lunghezza e i consumi e le motorizzazzioni sono ottimizzate per i percorsi urbani. In questa categoria è facile trovare un SUV economico (che di fatto è anche un SUV piccolo).

Rientrano in questa categoria anche molti SUV Crossover (detti anche CUV: Crossover Utility Vehicle). Si tratta di automobili tecnicamente più vicine ad una station wagon, ma esteticamente simili ad un SUV. Sono più alti di una berlina, ma meno di un SUV classico.

Come sono maxi SUV e SUV premium

Salendo di dimensioni, ci sono i SUV medi e i maxi SUV. Spesso derivati dalle berline di segmento C e D, questi SUV offrono abitacoli spaziosi e lussuosi, racchiusi in una lunghezza totale della carrozzeria di 4,4 metri o più (nel caso dei maxi SUV anche oltre i 4,7 metri). Si tratta di auto ottime per viaggiare, grazie a motorizzazioni dalle prestazioni notevoli, che ci permettono di affrontare anche lo sterrato leggero nel comfort assoluto grazie ad una generosa altezza da terra e a soluzioni tecniche, su alcuni dei SUV migliori, come le sospensioni idrauliche.

Il panorama dei SUV, quindi, è oggi ampio e la gamma SUV dei migliori costruttori di auto copre tutti i segmenti: chi cerca un veicolo per i brevi e frequenti tratti urbani può scegliere un SUV urbano o un crossover; chi cerca un modello tutto fare, di dimensioni non eccessive ma dall’alto comfort può scegliere un SUV medio, mentre chi ha l’esigenza di fare lunghe percorrenze troverà comodo un SUV grande.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI SUV, dai veicoli militari al lusso di oggi: la storia di un successo