Stellantis, a Melfi una ‘super linea’ per quattro nuove auto elettriche

Il nuovo gruppo scommette su Melfi. È qui che usciranno dal 2024 i nuovi modelli ‘green’ di segmento medio

Novità in vista per lo storico stabilimento di Melfi, in Basilicata. È qui infatti che Stellantis realizzerà una maxi linea che darà vita a 4 nuovi modelli elettrici del segmento medio dal 2024.

La nuova linea verrà realizzata integrando le due già esistenti. Le stime prevedono una produzione di 400.000 vetture all’anno. Il personale sarà organizzato su 19,5 turni. Dal punto di vista dei lavoratori, l’accorpamento delle linee dovrebbe comportare una riduzione delle risorse: una situazione che l’azienda assicura di gestire nel migliore dei modi. “Accogliamo positivamente la disponibilità del governo a presiedere nuovi incontri man mano che il piano si chiarirà”, comunicano da Stellantis.

L’Italia dunque si conferma Paese chiave per lo sviluppo del neonato Gruppo Stellantis. Tra le ipotesi di crescita futura si parla anche di una ‘gigafactory’, sul modello di quella nata di recente in Piemonte. Quest’ultima è la 12esima per dimensione al mondo e vanta una capacità iniziale di 45 GWh. Al suo interno vi lavorano circa 4.000 impiegati. Prima però si dovrà effettuare l’individuazione di un luogo idoneo alla produzione delle batterie: “L’Italia è un mercato strategico, Melfi può essere la sede del futuro di Stellantis”, è stato il commento dei sindacati.

Il Gruppo Stellantis nasce dall’alleanza di Fca Group e Groupe Psa, un’intesa perfezionata lo scorso gennaio 2021. Come in quell’occasione ricordava John Elkann, presidente di FCA, negli ultimi 10 anni il valore del Gruppo Fiat è aumentato di 5 volte. Stellantis è così il quarto costruttore mondiale di automobili, con 8,7 milioni di auto vendute, 400.000 dipendenti e oltre 180 miliardi di euro di fatturato.

A fine maggio Stellantis ha infine comunicato che verranno disdetti i contratti con le officine autorizzate e i concessionari dei suoi brand. Nel mese di giugno 2023 infatti termineranno tutti gli accordi che riguardano i 14 brand che fanno parte del Gruppo, tra i quali spiccano Fiat, Fiat Professional, Alfa Romeo, Lancia, Chrysler, Dodge, Ram, Maserati, Jeep, Abarth, Peugeot, Citroen, Ds, Opel e Vauxhall.

La nuova Fiat 500 100% elettrica

Queste infine le parole dei Ministri Orlando e Giorgetti: “Come Governo abbiamo dato massima disponibilità alla sfida che Stellantis intende lanciare nel processo di transizione. Naturalmente si tratta di un percorso che deve continuare per capire le implicazioni di tali scelte. La sfida è quella di raggiungere la leadership del mercato, impegnativa ma che tutti, Governo e parti sociali, condividiamo”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Stellantis, a Melfi una ‘super linea’ per quattro nuove au...