Stellantis, sarà invasione di modelli ibridi e elettrici

Carlos Tavares parla di elettrificazione e assicura che ogni veicolo dell’Alleanza avrà anche una versione ibrida o elettrica

Stellantis, ormai lo conosciamo tutti. È il nuovo Gruppo del settore auto, un nuovo colosso mondiale del comparto automotive, nato proprio in questo periodo storico così difficile e tremendo, segnato dalla pandemia di Coronavirus.

Un momento caratterizzato da una crisi senza precedenti, da immatricolazioni che hanno toccato livelli bassissimi. Eppure della fusione tra FCA e PSA se ne parlava già da tempo e proprio alcune settimane fa è finalmente nata ufficialmente. Non tutti gli affezionati al marchio FCA hanno appoggiato con entusiasmo l’idea, soprattutto i ‘patriottici’ legati a Fiat. Ma sicuramente quest’Alleanza porterà delle novità vantaggiose anche a noi.

Innanzitutto parliamo di quello che ha di recente confermato proprio Carlos Tavares, il dirigente dell’azienda con sede a Amsterdam. Tutta la gamma di veicoli del marchio Stellantis, che verranno venduti in Europa (quindi i mezzi Fiat, Peugeot, Citroen e Maserati), entro il 2025 inserirà a listino almeno una versione ibrida o elettrica. Il piano del nuovo colosso dell’automotive è molto simile a quello di tanti altri brand del comparto, o almeno questo sembra dalle dichiarazioni del CEO di Stellantis. Per fare un esempio, anche Volvo negli ultimi giorni ha dichiarato che realizzerà solo auto elettriche, si pone questo obiettivo da raggiungere entro il 2030.

E non è l’unica, abbiamo sentito parlare del piano Together 2025+, attraverso il quale Volkswagen vuole puntare sull’elettrico. Dalle novità emerse sembra infatti che il futuro del brand sarà dedicato alle motorizzazioni 100% elettriche e ibride, che andranno a sostituire man mano quelle a combustione classiche a cui siamo abituati. Una cosa importante da evidenziare è che il piano di Stellantis riguarda solo il mercato auto europeo. Per quanto concerne invece gli obiettivi di elettrificazione per i mercati asiatico e nord-americano, il percorso sarà differente, serviranno senza dubbio tempi più lunghi, soprattutto per marchi come Jeep, Dodge e RAM.

Tra le varie notizie legate al mondo di Stellantis, nelle ultime settimane abbiamo parlato prima di tutto del grande obiettivo di rilancio per alcuni brand, secondo quanto dichiarato sempre da Carlos Tavares, che ha anche assicurato che non vi sarà alcun ridimensionamento della produzione e, di conseguenza, nemmeno del personale. Nell ultime ore invece abbiamo visto anche la nascita di “Automotive Cells Company”, una joint venture nata dall’unione di Stellantis e il gruppo Total, pensata per la produzione di batterie, per fornire accumulatori non solo ai soci di riferimento, ma anche ad altre realtà del settore automotive.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Stellantis, sarà invasione di modelli ibridi e elettrici