Stellantis domina nelle vendite dei veicoli a basse emissioni

Il Gruppo conclude il 2022 come leader in Italia nel mercato dei veicoli cosiddetti LEV, a basse emissioni, un grandioso risultato per tutti i brand

Foto di Laura Raso

Laura Raso

Automotive specialist

Cresciuta nel paese della Moto Guzzi, coltiva la passione per i motori e trasforma l’amore per la scrittura in lavoro, diventando Web Content Editor esperta settore automotive.

Il 2022 è terminato e abbiamo iniziato a tirare le somme di quello che è stato e dei risultati raggiunti dal mercato automobilistico – che ha sofferto particolarmente negli ultimi anni a causa del Covid prima e di altre profonde crisi poi – e dai vari marchi che vi lavorano.

A tale proposito, oggi parliamo del noto Gruppo Stellantis, a capo di brand del comparto di grande rilievo a livello internazionale, che nell’anno appena concluso è stato incoronato come leader in Italia nel mercato dei veicoli LEV, quelli a basse emissioni con la spina. In un mercato che vive ancora in uno scenario complesso per diversi fattori, il Gruppo rafforza la sua supremazia in tutti i più rilevanti segmenti di mercato, consolidando il suo ruolo di leader della transizione ecologica nell’automotive.

I dati

Secondo i dati forniti da Dataforce, nel mercato delle auto e dei veicoli commerciali leggeri LEV Stellantis raggiunge una quota del 32,4%, in crescita di 1,6 punti percentuali rispetto al 2021, nell’ambito di un mercato italiano che sul fronte dei LEV pesa l’8,2%.

Per quanto riguarda il settore auto, i SUV Jeep Made in Italy Renegade e Compass 4xe Plug-In Hybrid e la Fiat Nuova 500 elettrica sono i tre modelli più venduti tra i LEV. Ancora più significativa la leadership LEV di Stellantis nel settore dei veicoli commerciali, dove il Gruppo registra una crescita del 21% rispetto al 2021 raggiungendo il 48,2%: praticamente un veicolo su due è di Stellantis. In particolare, secondo i dati Dataforce, in prima e seconda posizione ci sono FIAT Professional (16,4%) e Opel (16,2%).

L’auto leader nel settore BEV: Fiat Nuova 500

Tra i modelli full electric BEV dobbiamo dire che quella di maggiore successo è Fiat Nuova 500, la stella del segmento, prodotta nello stabilimento di Mirafiori. Il 2022 conferma la leadership dell’icona della Casa torinese, al primo posto del podio in Italia con circa 6.300 immatricolazioni. Sin dal momento del lancio e in soli due anni, la Nuova 500 è stata scelta da più di 100.000 clienti in Europa. Anche Abarth ha recentemente inaugurato una nuova era con il debutto della Nuova Abarth 500e, 100% elettrica, di cui abbiamo parlato alcune settimane fa.

Il successo di Jeep nel mercato LEV

La tecnologia 4xe è alla base del successo dei modelli a basse emissioni di Jeep. Come accadde nel 2021, anche nel 2022 Jeep ha raggiunto la leadership del mercato auto LEV, con una quota del 16,3%. Il successo è dovuto principalmente ai SUV Made in Italy Compass 4xe e Renegade 4xe, le ricaricabili più vendute nei rispettivi segmenti, e dell’icona Wrangler 4xe. In particolare, Jeep Compass è la numero uno del mercato e nel segmento C-SUV primeggia con una quota del 23%. Renegade seconda nel mercato auto LEV, domina nei B-SUV, con una quota del 52%.

Peugeot: il successo elettrico

Tutti i modelli in gamma di Peugeot saranno elettrificati nel 2023, e il brand apre questo nuovo anno forte di due primati. Nel mercato dell’elettrico puro, nel segmento B-Sedan il marchio ha conquistato il primato con la e-208, 100% elettrica. Anche il SUV compatto e-2008, 100% elettrico, ha raggiunto la prima posizione del suo segmento.

In ambito plug-in hybrid invece, Nuova 308 ha raggiunto la prima posizione tra le station wagon del segmento C. Nel 2023 arriveranno le nuove motorizzazioni ibride, debutteranno sui SUV 3008 e 5008, e da qualche settimana è ordinabile anche la novità di questi ultimi mesi, la Nuova 408.

Il successo di DS Automobiles

La nuova DS4, in poco più di un anno, è tra le berline ibride del segmento C più amate, con una quota che supera il 12%. Dal 2019 la Casa ha presentato una gamma 100% elettrica, e nel 2020 è diventato il brand multi-energia con le emissioni di CO2 più basse in Europa. DS punta all’elettrificazione totale già nel 2024.

Citroën: esordio positivo per C5 X Hybrid Plug-In e C5 Aircross Hybrid Plug-In

Cresce anche la gamma LEV di Citroën, semnpre più apprezzata sul mercato italiano grazie ai recenti lanci dell’ammiraglia, la Nuova C5 X Hybrid Plug-In, e del SUV familiare Nuovo C5 Aircross Hybrid Plug-In. In particolare, la Nuova C5 X Hybrid Plug-In è già al secondo posto del ranking del segmento D berlina PHEV. Non è tutto, anche la piccolina di Casa Citroën, Ami 100% ëlectric, continua a riscuotere successo e da inizio anno si conferma al primo posto nel segmento dei quadricicli leggeri elettrici con una quota che supera il 55%.

Il successo di Opel e Alfa Romeo

Opel Corsa è seconda nel segmento B-Sedan nel complessivo vetture e veicoli commerciali, mentre Opel Mokka-e è tra le prime tre nel segmento B-SUV. L’offerta elettrificata del brand, che oggi vanta già ben 12 modelli in gamma, si arricchirà ulteriormente nel corso del 2023, con l’arrivo di Nuova Opel Astra Electric.

Per quanto riguarda Alfa Romeo, il 2022 è stato un anno davvero straordinario, in costante crescita, con l’ultimo trimestre all’1,4% di quota di mercato, la migliore degli ultimi 3 anni. Sempre grande l’apprezzamento del pubblico per Alfa Romeo Giulia e Stelvio, in particolare il SUV si conferma per il quarto anno consecutivo leader del suo segmento, con una quota di mercato del 16,2%, in crescita rispetto al 2021. Giulia si conferma leader tra le berline non ibride del segmento D.

La nuova Tonale è stata la protagonista indiscussa dell’anno, primo SUV compatto elettrificato della storia del Biscione. La gamma oggi è al completo, grazie all’introduzione delle versioni Plug-In Hybrid Q4 da 280 cavalli di potenza. Una vera e propria “metamorfosi” del brand, in cui Tonale sta giocando un ruolo fondamentale.

Lancia Ypsilon: ottimi risultati nel 2022

Le immatricolazioni di Lancia Ypsilon nel 2022 hanno sfiorato quota 41.000, la piccola cyty car di successo che tutti conosciamo continua a dominare il segmento B, confermandosi, per il quarto anno consecutivo, l’auto più venduta della sua categoria e anche la seconda vettura più venduta in assoluto nel mercato italiano con 15,3% di quota, la migliore di sempre e in crescita dell’1,2% rispetto al 2021.

Il brand Lancia ha raggiunto una quota di mercato del 3,1%, in crescita di +0,1 punti percentuali rispetto al 2021. Dopo quattro generazioni e più di 3 milioni di unità vendute, Lancia Ypsilon continua ad essere amata dalla clientela italiana, dopo tutti questi anni e le continue evoluzioni, e si conferma una vera e propria autentica icona di stile.