SRT Viper TA, una versione “avvelenata” per la pista. Foto

Una speciale "Time attack" in soli 93 esemplari per gli americani amanti dei week end in circuito

Un’auto che si chiama "Vipera" richiama già nel nome una predisposizione alla velocità. Quando poi ad una vipera vengono aggiunti elementi per renderla ancora più veloce e performante, siamo di fronte ad un mezzo adatto per il circuito.

E’ quello che ha fatto la divisione sportiva americana del gruppo Fiat-Chrysler, siglata SRT, Street and Racing Technology: una speciale Viper che prende il nome di Viper TA, "Time Attack". L’edizione è limitata a 93 esemplari nell’inedito "TA Orange", ma ne saranno prodotte anche 33 in Venom Black, e 33 in Bright White, le classiche tinte sportive in bianco e nero, riviste per l’occasione.

La Viper è già un’auto molto performante, con un motore dai numeri impressionanti e molto "all’americana": un V10 disposto anteriormente ma spostato verso l’abitacolo, dalla cilindrata "da camion" di 8,4 litri e trazione posteriore, con 640 CV e 814 Nm di coppia massima che sono tra i valori massimi in assoluto per un motore privo di turbo.

Le modifiche riguardano le sospensioni sportive, le barre a X in carbonio anziché in alluminio per un miglior rinforzo del vano motore, i freni più potenti dell’italiana Brembo e un pacchetto aerodinamico che comprende spoiler anteriori e posteriori per schiacciare l’auto a terra -a oltre 240 km orari, questa forza è superiore del 700% rispetto al modello normale.

Italiane anche le gomme, le specialistiche Pirelli P Zero Corsa, su cerchi multirazza Sidewinder II, leggeri e resistenti. All’interno si notano invece i sedili sportivi Sabelt, con guscio in carbonio e la possibilità di montare cinture di sicurezza a 6 punti di attacco. L’arancione è il colore standard che identifica questa versione speciale, nel logo sulle pinze freni così come nelle finiture interne. A chi è destinata questa particolare Viper?

Proposta sul mercato americano entro fine anno, è pensata proprio agli appassionati di week end nei circuiti, che nel nord America sono oltre 150; l’auto, infatti, può essere utilizzata, con qualche attenzione, anche nella guida di tutti i giorni, ma il suo setup la rende adattissima per la guida veloce in circuito. Per sfruttare tutti i cavalli a disposizione, sempre di traverso.

(a cura di OmniAuto.it)
 

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI SRT Viper TA, una versione “avvelenata” per la pista.&nbsp...