Lo specchietto che salva la vita ai ciclisti

La nuova tecnologia studiata da Ford per salvaguardare tutti gli utenti della strada


Ford presenta Exit Warning: una nuova tecnologia concepita per tutelare tutti gli utenti della strada.

Sono migliaia, ogni anno, i sinistri causati dall’inaspettata apertura di una portiera da parte dei conducenti o dei passeggeri. Incidenti di distrazione che danno vita al “car dooring”, un fenomeno che coinvolge, con sinistri spesso gravi e in molti casi anche fatali, più di 60 ciclisti all’anno solo nel Regno Unito.

I numeri fotografano al meglio un fenomeno che riguarda tutti gli utenti della strada: dai guidatori ai passeggeri, passando per i ciclisti e i pedoni. Un problema questo che sembra destinato a peggiorare nel tempo, visto che sempre più sono le persone che decidono di muoversi in città pedalando o guidando gli e-scooter.

Per cercare di arginare questo fenomeno e ridurre il rischio di “car dooring”, allora, Ford sta sviluppando una nuova tecnologia che un giorno potrebbe rendere più semplice evitare incidenti stradali, soprattutto a chi si muove su due ruote.

La tecnologia concepita dalla Casa statunitense si chiama Exit Warning: fornisce avvisi visivi e acustici a tutti gli utenti della strada e agli occupanti del veicolo, in tutti quei momenti in cui rileva che l’apertura della portiera possa causare una eventuale collisione. Questa tecnologia, inoltre, può anche impedire l’apertura delle porte nel caso in cui un ciclista entri nella sua traiettoria.

Ford Exit Warning

I modelli Ford già sono dotati di sensori e tecnologia in grado di rilevare e frenare automaticamente di fronte alla presenza di ciclisti sulla strada o in procinto di entrare nella traiettoria del veicolo. Utilizzando questi sensori, l’Exit Warning è in grado di analizzare e comprendere i movimenti degli utenti della strada in avvicinamento, siano essi in sella a una bicicletta o alla guida di uno scooter, su entrambi i lati del veicolo: quello del conducente e quello del passeggero.

Se il sistema rileva che l’apertura della portiera può causare un incidente, viene immediatamente emesso un allarme che avvisa il conducente o il passeggero del pericolo imminente. A questo punto, i led di colore rosso acceso, posizionati sullo specchietto retrovisore esterno, iniziano a lampeggiare come avvertimento per i ciclisti.

Gli ingegneri di Ford, inoltre, stanno testando anche un nuovo meccanismo dedicato alla portiera delle auto che sia in grado di impedirne la completa apertura fino a quando il sistema Exit Warning non determini che l’utente di passaggio sia posto in sicurezza.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Lo specchietto che salva la vita ai ciclisti