Škoda Vision X: il concept in anteprima al Salone di Ginevra

Attesa per il terzo modello nella nuova famiglia SUV boema, composta a oggi da Kodiaq e da Karoq

Il segmento dei SUV è a oggi quello trainante nel mercato dell’auto. Ovvio che tutte le Case automobilistiche ci investano pesantemente. Non fa eccezione Skoda, che già vanta due modelli interessanti, Kodiaq e Karoq.

La prima, Kodiaq, (che ha ereditato molti elementi visti nel concept Vision S), che condivide la piattaforma di Tiguan e SEAT Ateca, e prende il nome dall’orso bruno dell’omonima isola dell’Alaska, è stata presentata nel 2016 ed è arrivata nel mercato la scorsa primavera.

Karoq, invece, è un crossover compatto che ha sostituito la Yeti pochi mesi dopo. Stesso pianale VW, ma soprattutto tantissime soluzioni intelligenti che si aggiungono alla qualità scontata di un progetto molto “tedesco”: dagli ombrelli posti nel cassetto sotto i sedili anteriori, alla luce a LED nel bagagliaio che diventa una piccola torcia, passando per il porta-bottiglie che consente di aprire il tappo con una sola mano, o il piccolo raschia ghiaccio all’interno dello sportello del tappo del serbatoio, e altro ancora. Tutte soluzioni molto intelligenti, non a caso ricomprese tutte sotto il claim Simply Clever.

La Casa boema presenterà al Salone di Ginevra proprio il terzo tassello della nuova famiglia SUV, il concept Urban Crossover Vision X, che porterà le apprezzate caratteristiche dei recenti SUV ŠKODA in un nuovo segmento di mercato.

Con questo progetto il costruttore boemo vuole espandere ulteriormente, infatti, la propria gamma verso nuovi clienti, coerentemente con la Strategia 2025 che vede proprio nel segmento SUV il maggior potenziale di crescita per il brand. Entro il 2025, ŠKODA avrà introdotto sul mercato modelli plug-in hybrid e a trazione puramente elettrica. Per quella data, circa un quarto delle consegne a livello mondiale sarà rappresentato da modelli con motorizzazione elettrica o elettrificata.

 

MOTORI Škoda Vision X: il concept in anteprima al Salone di Ginevra