Skoda, materiali sostenibili per le sue auto: mai visti prima d’ora

Un nuovo materiale sostenibile ed ecologico per la realizzazione di alcuni elementi auto da parte di Skoda

Il Dipartimento di Sviluppo Tecnologico di Skoda Auto, in collaborazione con la Technical University di Liberec, ha sviluppato un innovativo materiale sostenibile ed ecologico mai visto prima d’ora, e ne ha richiesto il brevetto. Una materia prima innovativa, che deriva dalla polpa della barbabietola da zucchero.

La Casa sta lavorando anche allo sviluppo di un altro materiale basato sul miscanto, entrambi potrebbero essere utilizzati negli interni dei futuri modelli Skoda, per esempio negli inserti delle portiere e della plancia. Attraverso un esemplare di Octavia costruito appositamente, il produttore ha dimostrato le tante applicazioni dei nuovi materiali. Johannes Neft, Membro del Board di Skoda per lo Sviluppo Tecnico, spiega: “Il nostro obiettivo è essere pionieri nel campo della sostenibilità. Approcciamo la questione da un punto di vista olistico, andando ben oltre le semplici emissioni di CO2 dei nostri veicoli e concentrandoci anche sul possibile utilizzo di materiali ecologici quali le fibre di cocco o la pula di riso”.

Nuovi materiali sostenibili Skoda

Skoda richiede il brevetto di nuovi materiali derivati dalla barbabietola da zucchero

L’azienda ha già richiesto il brevetto di un materiale che può essere usato per gli interni dei nuovi modelli, Skoda segue un procedimento speciale per seccare la polpa di barbabietola da zucchero e utilizzarla per creare alcuni elementi del design interno. Il materiale proviene dalla città di Dobrovice, non lontana dal quartier generale di Mladá Boleslav, il che consente anche di evitare una lunga catena di fornitura e migliora anche la questione legata alle emissioni di CO2.

Dal miscanto il marchio è riuscito a ricavare anche un altro materiale, le cui fibre possono essere processate e usate per i dettagli delle portiere e altri dettagli interni. Come abbiamo già detto, una Skoda Octavia è stata sviluppata appositamente per provare le nuove materie prime scoperte dalla Casa, che le vuole brevettare. Il pianale e il pannello destro dell’auto sono stati rimossi per dare la possibilità a ingegneri e designer di osservare gli interni.

I nuovi materiali ecologici vengono testati al tatto e alla vista proprio su questa vettura in particolare, per capire quali siano adatti all’utilizzo nella produzione di serie. Il tessuto ricavato dal miscanto viene usato per i pannelli delle portiere e i montanti, gli elementi che derivano invece dalla barbabietola da zucchero sono usati sulla plancia e nelle portiere.

Nuovi materiali sostenibili Skoda

Skoda scopre nuovi materiali ecologici per la costruzione di auto

Skoda mira ad una produzione di veicoli ultra sostenibile. Già oggi, i sedili della Design Selection ‘Lodge’ di Skoda Enyaq iV, il primo SUV 100% elettrico, sono composti al 30% da lana vergine certificata in accordo con le disposizioni della Woolmark Company. Il restante 70% è composto da poliestere ricavato dalle bottiglie PET riciclate. La pelle color cognac della Design Selection ‘ecoSuite’ è brunita usando estratti di foglie di ulivo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Skoda, materiali sostenibili per le sue auto: mai visti prima d’...