SEAT Tarraco, finalmente 7 posti

Tarraco sarà un Suv a sette posti con motori fino a 190 Cv di potenza, prevista una versione ibrida

Con l’arrivo della Tarraco, Seat completa la propria famiglia di Suv – di cui fanno parte già Ateca e  Arona – con un modello di grandi dimensioni, disponibile fino a 7 posti. L’offensiva sul mercato di Seat è iniziata nel 2016 con il lancio della Ateca e proseguita nel 2017 con l’aggiornamento di Leon, l’arrivo della quinta generazione della Ibiza e, infine, il nuovo crossover Arona. Il lancio della SEAT Tarraco è atteso per la fine di quest’anno.

Tarraco è il primo nome di un modello SEAT scelto dal voto popolare e il quattordicesimo luogo spagnolo associato a un’auto del marchio. Il primo modello SEAT che deve il proprio nome alla toponimia spagnola, la Ronda, risale all’anno 1982. Da allora, ne sono nati altri 12 e Tarraco (il nome latino di Terragona) si aggiunge alla lista.

Tarraco sarà un Suv grande, sarà infatti lungo 4,74 metri e offrirà configurazioni fino a sette posti ed un divano posteriore scorrevole per ben 19 centimetri. All’interno della vettura indiscrezioni di stampa parlano di uno schermo touch centrale di grandi dimensioni non più incassato nella plancia della vettura ma come sempre più spesso accade è “appoggiato” all’esterno della plancia, e di grande spazio disponibile per i passeggeri. Tarraco cambia all’esterno rispetto alle ultime Seat, perché avrà una mascherina più importante e un cofano “solcato” da due spesse venature, che insieme ai sottili fari anteriori a led regaleranno al frontale un look sportivo e ben delineato.

La fiancata della Seat Tarraco sarà invece classica, seppur movimentata da una profonda nervatura che la alleggerisce dal punto di vista stilistico. La gommatura base prevede ruote di 17”, ma in opzione non mancheranno quelle fino a 20”, abbinate a pneumatici dalla misura fino a 235/45. I fanali posteriori saranno a led, uniti da un sottile profilo luminoso come quello già visto su Audi o Porsche.

A livello tecnico non sono previste novità di rilievo visto che Seat Tarraco è basata sulla meccanica a trazione anteriore o integrale delle Skoda Kodiaq e Volkswagen Tiguan Allspace potendo quindi “pescare” liberamente da tutta la “banca di organi” previsti per questi modelli I motori sono in effetti per lo più simili: la Suv spagnola è equipaggiata con i propulsori a benzina TSI 1.5 da 150 CV e 2.0 da 190 CV, oltre al diesel 2.0 TDI da 150 CV e 190 CV. Su alcuni motori si possono avere a richiesta il cambio automatico doppia frizione DSG a 6 o 7 marce e la trazione integrale 4Drive, quelli più piccoli offrono di serie il manuale a 6 marce e la trazione anteriore. Le prestazioni sono buone per tutti i motori, tanto è vero che lo 0-100 km/h è sempre al di sotto dei 10 secondi, mentre la velocità massima spazia fra i 195 km/h della Tarraco 2.0 TDI 150 CV DSG ai 213 km/h della Tarraco 2.0 TDI 190 CV DSG.

Seat Tarraco

MOTORI SEAT Tarraco, finalmente 7 posti